Success Story

Reale Group, Cloud e tecnologie digitali per emergere in un mercato assicurativo sempre più competitivo

Migrazione del Data Center nella nuvola, Analytics avanzati e una strategia che punta a creare ecosistemi per un’offerta più ampia, in linea con le nuove aspettative dei clienti. Marco Barioni: CEO Reale ITES, centro di competenza per i servizi tecnologici del gruppo, racconta il percorso di trasformazione in corso

Pubblicato il 19 Gen 2023

Reale Group è una delle compagnie assicurative italiane più attente ai temi dell’innovazione digitale. Da tempo il Gruppo, con sede a Torino, ha avviato un programma di innovazione e partnership per affrontare il cambiamento e cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

Una strategia che punta sul digitale come requisito necessario per adattarsi a un contesto particolarmente sfidante, che sta imponendo una trasformazione a tutte le società di servizi, e in particolare alle assicurazioni.

Reale Group, cosa si aspettano i clienti nel post pandemia 

La pandemia ha infatti cambiato le aspettative dei clienti, sia privati sia imprese, che richiedono più personalizzazione, maggiore velocità di reazione e un’offerta di servizi più ampia e integrata rispetto al passato. Anche il cambiamento climatico ha un impatto forte sulle assicurazioni, perché mette in discussione le modalità tradizionali di valutazione dei rischi: basta pensare alle conseguenze in agricoltura degli eventi estremi, che sono sempre più frequenti.

WHITEPAPER
Gestione documentale per CDA: più semplicità e sicurezza su mobile
Amministrazione/Finanza/Controllo
Digital Transformation

“Mai come oggi la tecnologia, e in particolare la tecnologia digitale, è al centro di qualunque posizionamento strategico competitivo che un’azienda voglia portare avanti e consolidare. Questo è vero in tutti i settori, ma nel mercato dei servizi è determinante”, conferma Marco Barioni, CEO di Reale ITES, Centro di competenza per i servizi tecnologi di Reale Group. Il Gruppo assicurativo è attivo in Italia, Spagna e Chile, ha più 4,6 milioni di clienti in campo assicurativo, bancario, immobiliare e dei servizi e circa 3.700 dipendenti.

“Tra le tecnologie – continua Barioni -, il cloud è l’abilitatore tecnologico e trasformativo più importante, perchè permette alle aziende di adattarsi al nuovo contesto competitivo che la pandemia, il cambiamento climatico e l’evoluzione digitale dei clienti hanno stravolto dal punto di vista della dinamica e delle aspettative delle persone. La scelta del cloud permette di rispondere prontamente alle esigenze di velocità, flessibilità, apertura e innovazione necessarie a Reale Group per distinguersi in un mercato assicurativo sempre più competitivo. La migrazione del nostro Datacenter sul Cloud, inoltre, risulterà attrattiva per i nuovi talenti che avranno l’opportunità di utilizzare tecnologie e metodologie di lavoro tra le più avanzate e disponibili sul mercato”.

Marco Barioni

CEO di Reale Ites

Tempestività, accesso semplificato e collaborazione grazie al Cloud

L’utilizzo delle metodologie agile in ambienti di sviluppo Cloud risponde infatti all’esigenza di una maggiore tempestività nell’adattarsi alle mutevoli richieste del mercato, non confrontabile con le architetture tradizionali, oltre a garantire un accesso semplificato ai dati e facilitare la collaborazione tra persone di business e persone IT.

In particolare, la scelta di Reale Group per innovare la propria infrastruttura e modernizzare il proprio Data Center è caduta sulla piattaforma Microsoft Azure, che mette anche a disposizione le soluzioni di Data Analytics avanzate, potenziate da AI e ML, per favorire una migliore gestione dei dati con servizi innovativi e personalizzati.

Un aspetto, quello della Data Strategy, particolarmente rilevante: anche se il mondo assicurativo è sempre stato data-driven, perché la valutazione dei rischi da sempre si basa su previsioni e analisi storiche, la rilevanza dei dati è progressivamente aumentata e i nuovi strumenti di analisi hanno acquisito ora maggiore importanza.

Reale Group, sviluppo di piattaforme ed ecosistemi innovativi e focus sulle PMI

L’altro tema rilevante per la trasformazione del Gruppo Reale è quella dell’offerta: i clienti si aspettano di avere accesso a ecosistemi integrati che forniscano una risposta unica alle loro esigenze. Per questo, sempre in collaborazione con Microsoft, la compagnia ha avviato l’anno scorso un piano pluriennale di sviluppo di piattaforme ed ecosistemi innovativi con un focus sulle PMI, per le quali i due player hanno sviluppato un’offerta congiunta che porta in dote il rispettivo know-how in ambito tecnologico e finanziario-assicurativo. L’obiettivo è quindi mettere a fattor comune expertise, tecnologie e servizi utili per la digitalizzazione delle piccole realtà del territorio con un obiettivo di efficienza, sostenibilità, produttività, resilienza e prevenzione dei rischi aziendali.

L’esempio di HubFarm

Un iniziativa già avviata riguarda il settore agricolo. Microsoft e Reale Group e Confagricultura hanno stretto una collaborazione che ha portato alla realizzazione di HubFarm, iniziativa volta ad accelerare la transizione tecnologica, digitale ed ecologica delle imprese agricole. Dal precision farming fino al tracciamento della filiera agroalimentare, il digitale infatti consente, partendo dai dati, di aiutare il settore agricolo a definire le aree di efficientamento e quelle di innovazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4