Success Story

San Marco Group, l'internazionalizzazione passa dal digitale: all'IT un ruolo strategico per la crescita

Nuovi strumenti operativi per l’acquisizione degli ordini di vendita, nuovo sistema ERP, nuovo Modern Workplace. Il progetto di trasformazione digitale a 360 gradi del gruppo veneto di pitture e vernici, realizzato con il supporto di Impresoft Group

29 Mar 2022

Redazione

La digitalizzazione ha un ruolo sempre più importante nella crescita delle imprese offrendo nuove opportunità di sviluppo sul mercato locale e sui mercati esteri. La convergenza di molte tecnologie emergenti porta le aziende a trasformazioni radicali nei loro sistemi e processi, così come nei loro metodi di gestione e forza lavoro, ad esempio riducendo i costi operativi e migliorando le interazioni tra le parti interessate dell’ecosistema, inclusi clienti, partner, fornitori e distributori. È così anche per San Marco Group, azienda di punta in Italia nella produzione di pitture e vernici per l’edilizia professionale che ha alle spalle oltre 80 anni di storia, prima come colorificio e poi come gruppo. Con sede principale a Marcon, Venezia, oggi San Marco Group conta sette siti produttivi ed è proprietario di sei diversi brand, con un fatturato che ha superato i 100 milioni di euro nel 2021 e una rete distributiva che tocca oltre 100 Paesi. Ambiziose le prospettive di crescita, come dimostra il nuovo piano industriale triennale presentato nel 2021, che punta a una sempre maggiore internazionalizzazione insieme a una costante attenzione alla qualità dei prodotti e all’esperienza dei clienti.

Il ruolo strategico dell’IT

Per compiere questo ulteriore grande salto, San Marco Group ha affidato al Dipartimento IT un ruolo di primo piano: digitalizzazione dei processi a supporto del business, con i sistemi CRM, MES, ERP, e la modernizzazione dell’infrastruttura e della sicurezza distribuite, sono i temi principali dei quali dovrà occuparsi. Sebbene infatti ad oggi il Gruppo operi in tutto il mondo attraverso quattro unità produttive in Italia, Marcon, Latisana, Forlì e Montemarciano, oltre che unità produttive e commerciali situate in Bosnia, Slovacchia, Norvegia e Russia, i sistemi informatici sono però gestiti tutti centralmente dagli headquarter di Marcon, che si occupa dei servizi presso le diverse filiali e unità produttive, senza avvalersi di un modello IT distribuito, ma appoggiandosi a due datacenter situati nella sede veneziana. L’obiettivo è dunque quello di superare la centralità IT della sede storica dell’azienda ed essere così in grado di supportare processi sempre più scalabili e affidabili, a fronte di una sempre maggiore apertura del mercato e di una rete commerciale in continua estensione.

WHITEPAPER
Sai come implementare una rivoluzione dell’IT che parte dai processi più profondi?
Digital Transformation
Software

Il nuovo piano industriale coinvolge l’IT in modo diretto, attribuendogli un ruolo strategico nel perseguire i risultati di business. Il Gruppo, infatti, si pone obiettivi e ambizioni in termini di rafforzamento ulteriore della propria struttura internazionale, attenzione alla sostenibilità sociale e ambientale e alle tecnologie digitali”, spiega Paolo Barbara, Direttore Organizzazione e Sistemi Informativi di San Marco Group.

San Marco Group, verso un modello IT distribuito

L’evoluzione dell’ecosistema IT verso un modello distribuito rappresenta però un cambiamento profondo che richiede una revisione completa dei processi aziendali, delle tecnologie adottate e delle architetture sottostanti. Per prepararsi a questa profonda trasformazione San Marco Group ha intrapreso un percorso articolato su più step scegliendo di farsi affiancare da un partner tecnologico d’eccezione: Impresoft Group, che, grazie alle competenze delle sue consociate – 4wardPRO, Formula Impresoft, Qualitas Informatica, NextTech, OpenSymbol, NextCRM e GN Techonomy – è in grado di fornire le soluzioni più idonee per la digital transformation delle imprese.

Il primo tassello è stato posto dal Gruppo con il progetto realizzato con NextTech che ha permesso di fornire agli agenti e agli Area Manager di San Marco, distribuiti su tutto il territorio italiano, strumenti operativi per l’acquisizione degli ordini di vendita.

La collaborazione tra il Gruppo e Impresoft Group è poi proseguita quando San Marco ha scelto di affidarsi a Formula Impresoft per sostituire il proprio sistema ERP. Formula Impresoft ha suggerito l’adozione di Sage X3, il software gestionale destinato al mid market e sviluppato da Sage, una piattaforma web-nativa, che impiega la più aggiornata tecnologia “open” per offrire funzionalità di collaborazione migliori, strumenti di business intelligence potenti e un’interfaccia unica, orientata alla collaborazione per gli utenti finali.

Il terzo tassello del cambiamento è stato posto da 4wardPRO, azienda di Impresoft Group focalizzata sulla Corporate Resilience, che sviluppa in San Marco un progetto di modernizzazione delle applicazioni che si è concretizzato realizzando un Modern Workplace con tecnologie Microsoft 365. Si tratta di un Communication Hub su SharePoint Online con aree dedicate alle Risorse Umane, Comunicazione e Marketing, IT ed integrato in Microsoft Teams con le nuove funzionalità di Microsoft Viva Connections. A completamento del progetto sono stati introdotti flussi di processo con Power Automate collegati alla “4wardPRO Booking App” per la prenotazione delle postazioni di lavoro, sale riunioni, foresterie, auto ed altre risorse.

Ed è già in cantiere un quarto tassello. San Marco Group sta guardando con interesse al software MES (che si occupa della gestione della produzione) attraverso Qualitas Informatica, altra azienda di Impresoft Group e punto di riferimento in Italia per le aziende del settore manifatturiero, che sviluppa da oltre 30 anni uno dei sistemi MES più completi.

Da Impresoft Group una visione “UniQa” per il futuro

Le diverse anime di Impresoft Group, dunque, sono intervenute progressivamente su aree fondamentali per il cambiamento dei processi aziendali di San Marco Group, creando efficienze importanti su processi molto complessi come la gestione degli agenti, delle provvigioni e i premi di fine anno dei clienti. Chiaro il vantaggio di poter usufruire di un approccio unico che si concretizza in azioni sinergiche di livello avanzato.

Nel corso degli anni abbiamo scelto soluzioni indipendenti che si sono dimostrate vincenti nei propri ambiti. Il fatto che queste aziende, che rappresentano eccellenze sul mercato IT, si siano poi unite in un polo tecnologico e oggi propongano insieme un approccio unico alla trasformazione digitale rappresenta per noi sicuramente un valore aggiunto. Mi aspetto l’emergere di nuove sinergie grazie a UniQa (la soluzione completa di Impresoft Group per la gestione, l’organizzazione e le tecnologie, in grado di gestire tutti i processi aziendali in una logica modulare e flessibile, ndr) con una sempre maggiore concretezza del valore aggiunto per il cliente, come ad esempio la possibilità di avere integrazioni tra soluzioni che by design non lo sono e poterle gestire centralmente”, commenta Paolo Barbara.

Christian Parmigiani

CEO di 4wardPRO

Tutte le nostre aziende hanno in comune la capacità straordinaria di innovare e di aiutare i clienti ad affrontare e vincere la sfida della trasformazione digitale”, spiega Christian Parmigiani, CEO 4wardPRO e Board Member di Impresoft Group. “Supportare gli obiettivi di business è possibile solo attuando percorsi di innovazione dedicati alla governance aziendale e applicando e attivando il processo di trasformazione con componenti digitali e sistemi moderni. In questo contesto UniQa rappresenta una soluzione modulare al supporto della crescita aziendale, sia nell’elemento strategico e decisionale, sia nell’elemento operativo, di automazione e di evoluzione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4