Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

onte-to-one marketing

Customer Identity and Access Management: come conoscere gli utenti uno a uno e personalizzare la relazione

I clienti oggi si aspettano una User Experience unica e customizzata sulle proprie preferenze, ma trasmettere la comunicazione giusta, alla persona giusta, nel momento giusto è un’impresa non banale. Molti brand utilizzano piattaforme sofisticate, come quella della californiana Gigya. Le esperienze di Condé Nast Italia e Touring Club Italiano

22 Set 2016

Redazione

Quali caratteristiche hanno i clienti? Come si comportano nella scelta e nell’acquisto dei prodotti e servizi, sia on­line che off­line? E quali sono le loro preferenze? Ecco le domande a cui tutti i Marketing Manager e i responsabili eCommerce cercano costantemente di rispondere.  Ma non è semplice, perché come è noto i clienti – cioè tutti noi – sono imprevedibili, distratti e disorientati da un’offerta sempre più ampia declinata su una pletora di canali digitali e fisici, spesso interconnessi fra di loro.

Dennis Lavetti

Country Manager di Gigya

“In questo scenario omnicanale, trasmettere la comunicazione giusta, alla persona giusta, nel momento giusto è un’impresa non banale”, conferma Dennis Lavetti, Country Manager di Gigya, società californiana specializzata nella Customer Identity and Access Management, con una piattaforma che permette tramite registrazione (incluso il Social login) e identificazione, di gestire le user identity con logiche di profilazione progressiva, rispettando le normative vigenti in campo di security e privacy

La conseguenza è che le informazioni sull’identità, sugli interessi e gli atteggiamenti dei clienti rappresentano un patrimonio prezioso, un asset di valore strategico per il successo di qualsiasi organizzazione, perché permette di creare quella User Experience unica che tutti oggi ricercano per stupire e appassionare. Per questo scopo, si sono rapidamente diffuse innovative piattaforme digitali di Customer Identity Management in grado di trasformare gli utenti da anonimi navigatori di un sito web in utenti conosciuti, ingaggiati e fedeli. Una tra le più note al mondo è la soluzione di Gigya, nata nel 2006 nella Silicon Valley e oggi fra i leader mondiali nel settore, con più di 700 clienti in tutto il mondo, presente anche in Italia da diversi anni grazie alla partnership con Noovle, azienda italiana di consulenza strategica specializzata nella integrazione di tecnologie innovative. Noovle ha su questi temi organizzato un evento che si terrà a Milano il prossimo 5 ottobre.

La piattaforma Gigya permette innanzitutto di registrare e identificare i clienti, dai propri siti e dalle proprie mobile app anche attraverso il Social login, molto diffuso oggi per ridurre le barriere d’ingresso sui nuovi siti: gli utenti si autenticano senza dover compilare noiosi moduli, ma utilizzando un account esistente già convalidato (quello di Facebook, Twitter, etc.), un’opzione particolarmente efficace su mobile. 
Le informazioni raccolte sono poi utilizzate dal marketing per incrementarne il ROI delle campagne, per costruire una User Experience personalizzata e un dialogo one-­to-­one con gli utenti attraverso logiche di engagement e gamification.

Piergiorgio De Campo

Presidente di Noovle

Sottolinea Piergiorgio De Campo, Presidente Noovle: “Con l’utilizzo dei sistemi di Customer Identity Management le aziende sono in grado di stabilire relazioni human to human con i propri utenti attraverso una visione unica e coerente, ottenuta esclusivamente attraverso informazioni dirette: solo così è possibile conoscere effettivamente i propri clienti uno ad uno, personalizzare la relazione e sviluppare strategie di business vincenti”.

Due esempi: Condé Nast e Touring Club Italiano

L’editore Condé Nast Italia ha introdotto la soluzione di Identity Management di Gigya più di un anno fa, in occasione del lancio del nuovo Glamour.it, portale dedicato alla bellezza: un mondo dove la profilazione dei gusti e delle abitudini è un tema chiave.
 In generale, la piattaforma soddisfa la necessità di normalizzare la gestione delle registrazioni (social login) e dei profili per le property online: ad oggi 5 dei principali brand online di Condé Nast ne fanno uso e gli altri seguiranno a breve.

Sono stati realizzati percorsi di registrazione attraverso moduli precostituiti, con la possibilità di sfruttare una profilazione dinamica progressiva dell’audience. Sono inoltre disponibili di una dashboard di insights e di analytics, che aprono nuove opportunità di engagement e gaming.

Integra la piattaforma Gigya anche il sito web di Touring Club Italiano, l’associazione che da 120 anni promuove la cultura del turismo, che in un mondo Digital si è trasformata in una community 2.0 di viaggiatori, molto orientata ai Social Network. 
Il sito attuale è stato sviluppato 2014 integrando la piattaforma Gigya per gestire le fasi di registrazione, Social Login e interazione con gli utenti (commenti, condivisione, etc). Per consentire agli utenti di intraprendere percorsi turistici virtuali attraverso i 100.000 punti di interesse è stato implementato il motore GeoCMS, che crea relazioni  tra tutti i contenuti in base a criteri di prossimità, offrendo al navigatore un’esperienza unica, arricchita da approfondimenti, segnalazione di musei, monumenti, ristoranti, agriturismi, attrazioni turistiche in zona.

Articolo 1 di 5