Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Studio Amati Architetti

Studio Amati Architettura-Ridurre i costi di trasferta con la teleconferenza

Lo studio di architetti ha implementato un sistema di teleconferenza in tempo reale per mettere in contatto video i responsabili di cantiere con la sede centrale di Roma. Riduzione dei costi di trasferta e aumento di produttività fra i vantaggi più significativi.

12 Dic 2011

Fondato nel 1963, lo Studio Amati Architetti ha realizzato
opere su tutto il territorio nazionale: dagli interventi per la
cultura e per il sociale fino all'edilizia terziaria ed
industriale, seguendo sia la progettazione che la direzione dei
lavori.

Grazie a un sistema di teleconferenza, lo Studio Amati
Architetti ha la possibilità di stabilire collegamenti
audio/video in qualità HD a distanza per supportare la
prossima espansione verso il mercato estero e per abbattere i
costi per le trasferte.

Il progetto pilota

In una prima fase, lo Studio Amati ha previsto una fase di test
per l’utilizzo della nuova soluzione di telepresenza in
un cantiere nel Nord Italia.

È stato allestito presso il cantiere un box attrezzato di
videocamera e televisore che, in pochi minuti può stabilire un
contatto video tra i responsabili di cantiere e la sede
centrale di Roma per un confronto sullo stato di avanzamento
dei lavori.

In questo modo, lo studio di architettura è ora in grado di
predisporre riunioni, meeting tecnici, direzioni operative,
facilitando la comunicazione con il personale di cantiere anche
residente a lunga distanza.

In precedenza l’architetto responsabile di un cantiere
doveva spesso pianificare trasferte di lavoro per raggiungere
il cantiere dalla sede di Roma.

Ora, il nuovo apparecchio, collegato ad una televisione HD e a
Internet attraverso una connessione in banda larga (il sistema
supporta sia connessioni cablate sia wireless), consente di
attivare a distanza un canale video di comunicazione ad alta
risoluzione che facilita le consultazioni tra i responsabili di
cantiere e gli architetti dello Studio.

I vantaggi della connessione video

L’interazione video è particolarmente efficace per
discutere l’avanzamento dei lavori ed altre tematiche
tecniche.

E’ inoltre possibile condividere visivamente immagini tra
il computer dello studio e quello del cantiere per la
visualizzazione dei disegni e la risoluzione di particolari
problematiche tecniche fino alla scelta su colori e materiali
da utilizzare.

Inoltre, in caso di eventuali situazioni di emergenza
all’interno del cantiere è possibile assistere a
distanza il personale preposto.

Il sistema di teleconferenza permette di gestire chiamate video
multiple e si integra con le rubriche elettroniche per la
gestione dei contatti attraverso la personalizzazione dei
profili degli utenti.

Condivisione sui social network

Le teleconferenze possono essere registrate e condivise su
Facebook, YouTube e via email. Infine, il sistema può
stabilire videocomunicazioni e chat video con qualsiasi
computer dotato di Webcam e GoogleChat.

In tal modo, è diminuito il numero di trasferte di lavoro
necessarie agli architetti per monitorare lo stato di
avanzamento dei lavori, con un risparmio in termini di costi
relativi stimato a regime in circa tremila euro al mese.

La nuova soluzione di videoconferenza verrà presto adottata
presso altri cantieri italiani ed esteri con l’obiettivo
di contenere i costi ed i tempi di trasferta per gli architetti
dello Studio.

Articolo 1 di 5