TREND

Intelligent Creativity nel marketing, potenziare con l'AI l'estro dei professionisti della comunicazione

Un nuovo approccio al marketing che rivoluziona il modo pensare e realizzare i contenuti per le campagne di advertising e vede coinvolti team di creativi che concepiscono, sviluppano, producono e attivano soluzioni e strategie sfruttando il supporto di strumenti e piattaforme basate sull’AI

09 Set 2022

Sofia Ferrante

Dalle agenzie creative tradizionali, alle boutique creative, dalle società di consulenza creativa, per arrivare alle web agency più innovative, il comun denominatore di questi attori sembra essere oggi il passaggio dallo sviluppo di contenuti creativi basati esclusivamente su idee e intuizioni di qualità, alla generazione di contenuti e campagne di advertising costruiti a partire da solide analisi dati. Informazioni  sulle caratteristiche psicologiche, comportamentali e sociodemografiche degli utenti realizzate sfruttando strumenti e piattaforme di automation e AI. Forrester ha definito questo nuovo tipo approccio “Intelligent Creativity” – letteralmente “creatività intelligente”.

Dall’intuizione creativa alla creatività intelligente

L’Intelligent Creativity si basa su un tipo di comunicazione in grado di creare un impatto ancora più potente agli occhi del consumatore; questo consente ai brand di distinguersi con più facilità, ottenendo maggiore credibilità, maggiore fiducia e, di conseguenza, incrementando le vendite. Vede coinvolti team di creatori che concepiscono, sviluppano e aggiornano soluzioni e strategie di marketing facendo in buona parte leva su automazione e AI. La diffusione della Data Intelligence nell’ambito del content marketing sembra dunque fonte di grandi promesse, ma per essere davvero vincente e apportare valore aggiunto serve un radicale cambiamento di mindset nel modo in cui viene concepito un contenuto creativo.

WHITEPAPER
Porta il tuo Contact Center ad un livello successivo con speech analytics e sentiment analysis
Intelligenza Artificiale
Marketing

Il processo di realizzazione di contenuti non cambia, ma può contare sul supporto di tool e piattaforme che supportano le aziende in tre attività in particolare:

  • Identificare il problema da risolvere sfruttando algoritmi e insight.
  • Sviluppare soluzioni creative con il supporto di software intelligenti;
  • Verificare e scalare soluzioni creative affidandosi alla precisione e all’accuratezza delle macchine;

“Risvegliare” la creatività

Un approccio alla creatività – considerata il motore che accende i desideri dei consumatori – esclusivamente focalizzato su intuizioni “fresche” fatica a dare vita a idee che plasmano la cultura attuale e a provocare un impatto tale da lasciare il segno. L’atteggiamento giusto è quello di creare una sinergia per instaurare una collaborazione produttiva e costruttiva tra i team di creativi e gli strumenti di automation e AI, tenendo presente che l’obiettivo finale è di costruire campagne pubblicitarie di successo. In altre parole, combinare la precisione della tecnologia con l’abilità della creatività umana; questo mix di capability darà nuova vita al processo creativo.

Nascono agenzie di Intelligent Creativity

Le agenzie si fanno, così, più smart e intelligenti. Alcune sfruttano la tecnologia per facilitare il processo di ideazione e creazione di contenuti, altre compiono addirittura un passo avanti, scegliendo di sviluppare software e piattaforme proprietarie che siano il più conformi possibile alla loro vision e alla loro filosofia. Sempre secondo Forrester, queste fabbriche di contenuti automatizzeranno l’11% dei posti di lavoro entro il 2023, grazie all’adozione accelerata dell’intelligenza artificiale, del Machine Learning e della Robotic Automation.

I vantaggi dell’Intelligent Creativity nel marketing

Ma quali sono i vantaggi di questo nuovo approccio che ammette oggi nuove forme di sviluppo nel marketing?

  • Ispira l’intero processo creativo offrendo soluzioni strategiche orientate al pubblico

Le migliori agenzie creative utilizzano la Creative Intelligence per concepire, sviluppare, produrre e attivare campagne di marketing. Questo è possibile perché la Data Intelligence coniuga creatività e contenuti con uno sguardo sempre fisso all’utente finale e la tecnologia opera da collante.

  • Combina il talento dell’uomo con le potenzialità offerte dagli strumenti di automazione

Non a caso, le migliori agenzie creative sfruttano a fondo insight e informazioni sugli utenti target ottenuti grazie a un approccio data-driven per creare uno storytelling (post, copy, contenuti grafici) il più possibile personalizzato e in linea con i gusti del loro pubblico. Fanno, inoltre, affidamento su tool in grado di offrire in anteprima un’overview delle performance dei contenuti; molte web agency creano piattaforme e/o strumenti proprietari per trarre ispirazione da database culturali e ancora attingono a dati di valore che ricavano da marketplace e canali commerciali.

  • Incrementa la produzione di contenuti

L’Intelligent Creativity genera valore per i brand permettendo di diversificare in modo esteso il tipo di comunicazione e il modo in cui viene presentata ai consumatori.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4