SUCCESS STORY

The Space Cinema migliora il controllo dei costi con l'automazione dei processi documentali dell'area Finance

Ottimizzazione della contabilità clienti/fornitori grazie al riconoscimento intelligente dei dati, riduzione dei tempi di lavoro con la gestione touchless, ottimizzazione delle funzionalità del workflow elettronico i risultati raggiunti dalla catena di sale cinematografiche

Pubblicato il 22 Dic 2022

Automatizzare i processi di business come la gestione documentale della contabilità fornitori, della contabilità clienti e delle note spese. È questo l’ultimo step in ordine di tempo compiuto dalla catena di multisale The Space Cinema nel suo processo di digitalizzazione.

The Space Cinema, i tre step del percorso di digitalizzazione del Finance

Era il 2011 quanto la catena di sale cinematografiche ha intrapreso una trasformazione digitale che si è sviluppata in tre fasi.

Durante la prima, iniziata appunto nel 2011, il Gruppo ha implementato una prima soluzione in modalità “on premise” per dematerializzare il ciclo di fatturazione passiva e ottimizzare il processo di registrazione delle fatture fornitori per ottenere maggiore visibilità.

WHITEPAPER
Da piattaforma a ecosistema : la rivoluzione dell'intelligent enterprise
Amministrazione/Finanza/Controllo
Cloud

Un secondo passaggio, avvenuto nel 2018, ha permesso a The Space Cinema di implementare la soluzione Esker per la fatturazione elettronica, modificando anche il modulo AR (fatturazione attiva) e digitalizzando un’altra parte consistente della contabilità aziendale.

Il terzo passaggio, iniziato alla fine del 2021, ha permesso alla catena di multisale di migrare verso una gestione documentale totalmente in Cloud: oltre a ottimizzare la già esistente soluzione di fatturazione passiva, l’azienda ha adottato la soluzione Expense Management per la gestione delle note spese dei dipendenti, un servizio incluso nella suite Esker Procure to Pay.

“Abbiamo implementato con successo prima la soluzione on premise e quindi il metodo touchless. Scelte che hanno velocizzato notevolmente il ciclo della fatturazione passiva. L’adozione, nel 2021, di Esker on Cloud ha ulteriormente ottimizzato il processo, permettendoci di destinare tempo e risorse del controllo di gestione ad attività più importanti. Con la più recente introduzione del modulo di Expense Management, ci siamo anche di un tool che permette, allo stesso tempo, di tenere sotto controllo le spese dei nostri dipendenti e seguire un percorso sempre più sostenibile grazie alla dematerializzazione di migliaia di note spese che ora non è più necessario stampare e conservare”, ha detto Giampiero Nese, Finance Director di The Space Cinema.

Giampiero Nese

Finance Director di The Space Cinema

I risultati raggiunti

Ora però a sostenere The Space Cinema nel perseguire i suoi obiettivi si è aggiunta anche la società di consulenza Grant Thornton che, in partnership con Esker, ha svolto un ruolo centrale nella gestione e nello sviluppo delle soluzioni e applicazioni della software house.

La collaborazione ha permesso al colosso delle sale cinematografiche di raggiungere diversi i risultati, come il miglioramento dell’organizzazione della contabilità clienti/fornitori grazie al riconoscimento intelligente dei dati; la diminuzione dei tempi di lavoro con la gestione touchless; l’ottimizzazione delle funzionalità del workflow elettronico; la perfetta integrazione Multi-ERP (la piattaforma dialoga simultaneamente con i tre sistemi gestionali che caratterizzano l’ambiente cloud di The Space Cinema) e, in generale, un maggior controllo sulle spese aziendali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4