Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Strategie

SAP spinge cloud e Hana: «Innovazione, PMI a volte più attente delle grandi»

Al SAP Forum e a Smau l’azienda si definisce «cloud company» e accelera sulla tecnologia di gestione dei dati in-memory: «Applicazioni in real time su enormi volumi di informazioni». Versione con database Hana anche per Business One, il pacchetto per piccole e medie aziende

11 Nov 2013

Daniele Lazzarin

SAP ha sfruttato nelle ultime settimane due grandi eventi a Milano – il suo SAP Forum e lo Smau – per fare il punto sulle proprie strategie, concentrate ultimamente soprattutto su due temi: il cloud computing e la piattaforma SAP Hana di gestione in-memory dei dati.

Cominciando dal SAP Forum, l’edizione di quest’anno ha registrato 1.300 partecipanti, con oltre 40 partner dell’ecosistema italiano di SAP come espositori e circa 50 sessioni tra approfondimenti tecnici e casi utente. Tra questi ultimi citiamo in particolare Alenia Aermacchi, il costruttore aeronautico del gruppo Finmeccanica, che ha illustrato la sua applicazione di Hana alla gestione della pianificazione della produzione per migliorare il rispetto delle date di consegna, e poi Sacchi Elettroforniture (reportistica in tempo reale con SAP Business Warehouse basato su Hana) e Pirelli (gestione HR su piattaforma SAP “ibrida” con sistemi tradizionali installati in casa e cloud SuccessFactors).

Da segnalare inoltre anche la premiazione dello “Startup Focus Program by PoliHub and SAP”, la versione italiana del programma internazionale di SAP per progetti innovativi in ambito Big Data, Real Time e Predictive Analysis basati sull’uso di Hana. Al SAP Forum sono stati scelti i 3 progetti vincitori – Buzzoole (campagne personalizzate di digital marketing), Celldynamics (sistema miniaturizzato per analisi medicali) e Mobyplanner (pianificazione degli spostamenti personali) – che saranno ospitati per 6 mesi dal PoliHub (l’incubatore del Politecnico di Milano), saranno ammessi al programma di empowerment imprenditoriale del MIP–Politecnico di Milano, e avranno a disposizione la consulenza di SAP su tutti gli aspetti di tecnologia, marketing e vendite necessari nel percorso dallo sviluppo dell’idea di business all’ingresso sul mercato.

Un’unica piattaforma database real-time per tutte le applicazioni SAP

Luisa Arienti, SAP Italia«Vediamo uno scenario in piena evoluzione, caratterizzato da quattro trend cruciali di innovazione tecnologica: Mobile, Cloud, Social e Big Data – ha detto al SAP Forum Luisa Arienti, amministratore delegato di SAP Italia -. Uno scenario che stiamo affrontando con innovazioni che trovano il loro cuore in SAP Hana». In estrema sintesi Hana è una tecnologia che lavora sui dati direttamente nella memoria principale del server (in-memory computing), senza andare a prelevarli da memorie esterne, riducendo così fortemente i tempi di analisi, e abilitando elaborazioni di enormi volumi di dati non aggregati, e applicazioni di pianificazione e simulazione in tempo reale.

Ma l’idea di SAP è anche di utilizzare Hana per creare un’unica piattaforma database real-time per supportare tutte le sue applicazioni, sia transazionali che analitiche, andando così a fare concorrenza alle classiche piattaforme database dei sistemi SAP, da Oracle a IBM a Microsoft.

Quanto al cloud computing, Arienti definisce SAP «una cloud company», riferendosi all’ampiezza della base clienti e dell’offerta in questo campo (una ventina tra soluzioni e intere suite), e alla flessibilità delle opzioni possibili: «Si può per esempio abbonarsi temporaneamente ad applicazioni public cloud per aree applicative specifiche, integrandole con il sistema mission-critical che rimane in casa, o trasportare tutto il sistema principale aziendale in una private cloud, che si può gestire direttamente o affidare a una terza parte, o ancora sviluppare o testare una soluzione in cloud e poi portarsela in casa».

Arienti ha poi accennato alla situazione del mercato italiano, spiegando che nel 2012 SAP ha fatto segnare una crescita superiore al 20% nel segmento sotto i 750 milioni di euro di fatturato: «La mobilità per esempio è un tema più importante per le piccole e medie aziende che per le grandi, e così anche il CRM: in generale un certo tipo di PMI è più concretamente attento alle innovazioni applicate nelle aree Mobile, Cloud, Social e Big Data rispetto alle grandi».

Soluzione per le PMI: versione in-memory e accordo con VAR Group per il cloud

Massimiliano Ortalli, SAP ItaliaProprio sul mercato delle piccole e medie aziende si è poi concentrata la comunicazione di SAP allo Smau, con l’annuncio della versione 9.0 di Business One, la soluzione che SAP rivolge appunto alle PMI e alle sedi estere o distaccate delle grandi aziende, e che nel mondo ha circa 38mila imprese utenti. Circa 50 le novità, tra cui un kit ampliato per lo sviluppo di add-on, una consolle centralizzata per la configurazione, la licenza Mobile senza costi aggiuntivi, e soprattutto una versione Linux con database nativo Hana, che si affianca a quella classica Windows con database SQL.

«L’anno scorso proprio qui a Smau abbiamo presentato una versione “ibrida” di Business One con la possibilità di gestire carichi di lavoro analitici su un’appliance a parte con Hana, mentre quelli transazionali rimangono sul classico server Windows, oggi rilasciamo questa versione “full Hana” con database in-memory che permette elaborazioni di report fino a 960 volte più veloci, ricerche fino a 46 volte più veloci, e transazioni fino a 30 volte più veloci rispetto alla versione classica di Business One», spiega Massimiliano Ortalli, General Business Director Ecosystem & Channel Organization di SAP Italia.

Nel nostro Paese circa 50 aziende utilizzano Business One su Hana: «E’ un dato molto alto rispetto alle altre country, anche considerato che questo è stato l’anno dell’introduzione di Hana nell’ecosistema SAP italiano. Nel 2012 l’Italia è stata la prima country nel mondo, Germania esclusa, per vendite di Hana su Business One, e a oggi lo siamo ancora: nel 2013 un cliente su 4 che ha comprato Business One ha scelto Hana come piattaforma».

Sempre un anno fa, SAP aveva inoltre annunciato la disponibilità della soluzione in modalità cloud (Business One OnDemand) che, spiega Ortalli, nel frattempo è stata adottata da una quarantina di clienti. «Pochi mesi fa abbiamo firmato un accordo con VAR Group, abbiamo certificato il loro data center per l’erogazione di Business One in cloud: una mossa che, insieme alle iniziative che stiamo portando avanti con il Politecnico di Milano nei confronti delle start-up, pensiamo possa dare un’importante accelerazione al numero di utenti di Business One OnDemand».

Articolo 1 di 5