Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Strategie

Microsoft presenta in Italia le evoluzioni dei sistemi CRM ed ERP Dynamics

Le ultime versioni di CRM, NAV e AX si ispirano alla strategia “Mobile First, Cloud First”. Per il primo potenziate la collaborazione, le user experience personalizzate e la gestione dei social. Per i due ERP integrazione completa con Azure: l’intero ciclo di vita dell’applicazione si può gestire in Cloud

17 Feb 2015

Daniele Lazzarin

Microsoft Italia ha presentato recentemente le evoluzioni della sua linea di prodotti Dynamics, e cioè i due sistemi gestionali AX e NAV e il CRM. Questi sviluppi rientrano tutte nella strategia “Mobile first, Cloud first”, che come spiega Microsoft punta sul Cloud Computing e sulla Mobility per accompagnare le aziende italiane di qualsiasi tipo e dimensione in un percorso di crescita flessibile.

Più in dettaglio, Dynamics CRM 2015 ha l’obiettivo soprattutto di ottimizzare la collaborazione interna, soprattutto tra le funzioni di front office (vendite, marketing, customer care) e definire esperienze sempre più su misura per i diversi ruoli aziendali. «Le quattro parole d’ordine sono market smarter, sell effectively, care everywhere, e social for everyone», spiega Riccardo Sponza, Direttore Marketing Divisione Dynamics di Microsoft Italia.

Le novità più salienti sono l’interfaccia utente naturale (NUI) e l’integrazione con Cortana, l’assistente personale intelligente di Microsoft, con cui si potranno impostare meeting e promemoria, ricercare contatti e attività, visualizzare elenchi di clienti e creare nuovi record tramite comandi vocali. La versione 2015 permette poi di creare processi predefiniti e configurabili anche per scenari complessi, abilita resoconti aziendali e calcoli in tempo quasi reale, e migliora le API per garantire automazione e coerenza su dispositivi diversi.

Inoltre introduce 27 nuovi Industry Template per settori come servizi finanziari, retail, pubblico, produzione e servizi professionali. Particolare attenzione è stata posta sui social, in termini sia di ascolto e analisi (social listening), cioè sentiment analysis in linguaggio naturale – anche italiano – e “share of voice”, sia di gestione dei social media per le vendite, per il marketing e per l’assistenza.

Da segnalare infine le funzioni di knowledge management e customer self-service di Parature, che a un anno dall’acquisizione sono ora disponibili anche in Italia. «Questa tecnologia permette agli agenti di interagire con i clienti attraverso diversi canali, applicazioni e dispositivi in modo personalizzato a partire da un unico “desk”, e nel contempo potenzia le funzioni di “self service” dei clienti finali, unificando la brand experience sui vari canali e offrendo assistenza direttamente sulla pagina Facebook dell’azienda», ha spiegato Sponza.

Sul fronte CRM, negli scorsi mesi Microsoft ha anche presentato la soluzione Sales Productivity, che integra Dynamics CRM Online Professional con Office 365 e Power BI. Dall’1 febbraio Dynamics CRM Online è disponibile nella modalità Volume Licensing Open Program, tramite i distributori Microsoft e i rispettivi canali per le PMI che già vendono Office 365 e Azure.

Anche i sistemi gestionali di Microsoft registrano innovazioni significative. Dynamics NAV 2015, rivolto essenzialmente alle PMI (piccole e medie imprese) offre una nuova esperienza touch, consentendo di accedere a dati e processi ovunque e in ogni momento, indipendentemente dal dispositivo. Inoltre le home page personalizzate visualizzano in primo piano i dati più rilevanti e i KPI in funzione del ruolo dell’utente. Da segnalare anche la semplificazione della stesura ed emissione delle fatture grazie alla migliorata interoperabilità con Word. Ma più in generale l’integrazione è completa con Office 365 e Azure, con una serie di benefici di riduzione dei costi, aumento della flessibilità e miglioramento della produttività.

Anche il nuovo aggiornamento di Dynamics AX (2012 R3) punta sul Cloud con l’integrazione con Azure. Le grandi aziende possono così fare affidamento su una soluzione cloud end-to-end, che consente anche di gestire ambienti ibridi combinando sviluppo, test e istanze di produzione. Inoltre l’ERP fa leva anche sulla mobility con un nuovo client per il POS (point of sale) per tablet e telefoni Windows, permettendo così agli assistenti alle vendite di accedere rapidamente a informazioni su clienti e prodotti. Grazie al cloud, Microsoft Dynamics Lifecycle Services (LCS), il servizio di gestione del ciclo di vita delle applicazioni basato su Azure, offre nuove metodologie di implementazione, basate su best practice di settore. La possibilità di progettare, sviluppare, testare e implementare progetti nell’ambiente cloud, spiega Microsoft, permette a migliaia di clienti e partner di ridurre del 60% i tempi di risoluzione di problemi applicativi.

Alla conferenza stampa di presentazione delle novità di prodotto, Microsoft Italia ha invitato anche alcuni utenti italiani delle sue soluzioni Dynamics, tra cui Leasys, azienda controllata da FCA Bank che opera nel noleggio a lungo termine di automobili, con una flotta di circa 100mila veicoli.

Leasys ha adottato Dynamics CRM Online per sviluppare una piattaforma ad hoc, ForceToSales, con cui gestisce i contatti tra forza commerciale e clienti durante l’intera vita contrattuale, con focus particolare sulla fase di scadenza del contratto di noleggio. Vengono inoltre gestiti in un workflow organizzato tutti i “lead” derivanti da diverse fonti, che per Leasys rappresentano un’opportunità di conversione da prospect in clienti.

«Grazie alla soluzione Microsoft e a ForceToSales siamo riusciti a ottimizzare due processi fondamentali per la crescita della nostra azienda. Force to Sales restituisce, attraverso dashboard personalizzabili e aggiornati in tempo reale, la fotografia perfetta di ogni segmento del processo e permette di applicare azioni correttive in funzione dei fenomeni evidenziati. La possibilità di fruire dei dati sul cloud ovunque e in qualunque momento ha permesso di migliorare la pianificazione e il processo decisionale con un’overview dinamica sulle performance delle nostre azioni commerciali», dichiara Daniele Gulino, Business Development Manager di Leasys.

Articolo 1 di 5