SPONSORED STORY

Innovazione, resilienza e agilità: come cambia la gestione della Supply Chain con l’AI



Indirizzo copiato

Appuntamento il prossimo 22 maggio a Parma presso la Dallara Academy per scoprire in che modo l’Intelligenza Artificiale ridisegna il panorama delle Supply chain creando delle filiere produttive agili, resilienti e sostenibili

Pubblicato il 19 apr 2024

Sofia Ferrante

Content Marketing Specialist, Digital360



AI generativa nella Supply Chain

Tradizionalmente incentrate sulla massimizzazione dell’efficienza e sulla minimizzazione dei costi, oggi le catene di fornitura affrontano la sfida di adattarsi a un ambiente in costante mutamento. Processi produttivi, progettazione, approvvigionamento, distribuzione, logistica e manutenzione: il cambiamento riguarda ogni area. Eventi come disastri naturali da un lato, crisi sanitarie e geopolitiche dall’altro aggiungono incertezza mettendo a dura prova la capacità delle catene di fornitura di adeguarsi e rispondere a fenomeni del tutto imprevisti e inediti. Così, la creazione di una Supply Chain efficiente, agile e resiliente diventa una priorità per le aziende che oggi si trovano a muoversi in contesti instabili e mercati sempre più interconnessi e volatili.

Al centro di questo scenario si inserisce l’AI, che assume un ruolo di game changer a vantaggio del business; dall’ottimizzazione dell’inventario alla gestione di enormi volumi di dati per analizzare, prevedere, monitorare passando per una migliore visibilità, efficienza e reattività con cui anticipare i rischi, rilevare anomalie, sincronizzare le attività e implementare processi decisionali più strutturati: l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale all’interno delle catene di approvvigionamento e logistica diventa un punto di svolta per una Supply Chain, moderna, resiliente e sostenibile.

Saranno questi i temi al centro di SAP Innovation Day for Supply Chain, l’evento in programma per il prossimo 22 maggio a Parma presso la Dallara Academy. Un momento di confronto con esperti del settore, oltre che un’occasione per approfondire come le più recenti innovazioni offerte da SAP in ambito AI e per il Supply Chain Management possono supportare le aziende nelle attività di design, pianificazione, produzione, logistica e manutenzione.

«Una Supply Chain resiliente al rischio e sostenibile è connessa, contestualizzata e collaborativa. I partecipanti all’evento potranno scoprire come le più recenti innovazioni SAP contribuiscano a raggiungere queste dimensioni eliminando i silos di processo, utilizzando l’AI per guidare i processi decisionali e acquisendo maggiore visibilità sulle competenze dei partner», ha dichiarato Giacomo Coppi, Head of Digital Supply Chain e Manufacturing di SAP Italia.

Who's Who

Giacomo Coppi

Head of Digital Supply Chain e Manufacturing di SAP Italia

Giacomo Coppi

Una visione integrata per la gestione delle Supply Chain moderne

Dotarsi di una supply chain agile e snella richiede alle imprese prima di tutto una conoscenza puntuale del proprio business network. Nonostante, infatti, gli investimenti significativi in digitalizzazione realizzati negli ultimi anni, molte realtà incontrano ancora difficoltà nel fornire le funzionalità necessarie alle varie divisioni aziendali per una gestione efficace della Supply Chain lungo tutta la catena del valore. Questo è in gran parte dovuto al fatto che spesso le organizzazioni operano a compartimenti stagni, con obiettivi non allineati con i propri Partner e una limitata capacità di vedere oltre le proprie mura.

Del resto, per gestire la complessità delle Supply Chain moderne, le nuove soluzioni devono essere progettate in modo intelligente e adattate alle specifiche necessità. Ed è qui che entra in gioco l’AI targata SAP che, offrendo un approccio integrato alla gestione delle catene di approvvigionamento, permette alle imprese di superare la logica a silos, sincronizzare le attività aziendali con quelle dei partner commerciali e ottimizzare le operazioni lungo l’intero ciclo di vita dei prodotti e degli asset, migliorando la visibilità e la capacità di prevedere e prevenire potenziali colli di bottiglia e assicurando una gestione più fluida e reattiva dell’intera catena di fornitura. Un esempio è dato dalla gestione delle scorte: l’AI integrata all’interno dell’inventory management permette di monitorare i livelli di stock in tempo reale, prevedere quando è necessario effettuare un nuovo ordine, e automatizzare il processo di approvvigionamento.

«Per mantenere la competitività nel contesto attuale, la tecnologia deve essere in grado di abilitare le aziende al governo di numerose variabili – esogene ed endogene – sempre più numerose e mutevoli. Tra queste, l’evoluzione delle esigenze dei clienti, l’approvvigionamento dei materiali da paesi con normative e regolamenti differenti, la volatilità dei costi delle materie prime etc – ha commentato Alessandro Casartelli, Supply Chain Management Consultant di Derga Consulting -. Tutto ciò contribuisce ad aumentare inesorabilmente la complessità e l’incertezza delle catene del valore. Dialoghiamo quotidianamente con aziende molto diverse tra loro ma che si trovano a dover affrontare le medesime criticità che colpiscono le rispettive Supply Chain. Ed è qua che SAP e Derga mettono in campo tecnologie e competenze per contenere e governare tali complessità».

Who's Who

Alessandro Casartelli

Supply Chain Management Consultant di Derga Consulting

Alessandro Casartelli

Joule, il copilota di AI Generativa che “sa di cosa parla”

Il ventaglio di soluzioni proposte da SAP per la Business AI si espande ulteriormente con Joule, il copilota di AI Generativa in linguaggio naturale di SAP, presentato lo scorso settembre. A differenza di altre tecnologie basate su Gen AI, che attingono esclusivamente a dati racchiusi in compartimenti separati, Joule è nativamente integrato nei processi di business ed è, quindi, in grado di coordinare in maniera automatica diverse fonti di informazioni e di produrre report attingendo e sfruttando dati provenienti da sistemi SAP, nonché da fonti esterne, e fornire risposte complete, specifiche e informate. Una tecnologia che riflette l’impegno di SAP nel far progredire la gestione del business, semplificare il processo decisionale e ottimizzare l’efficienza operativa. Gli insight proattivi, intelligenti e contestuali, alimentati dall’AI e diffusi in tutta l’organizzazione, aiutano, infatti, le imprese a ottimizzare i processi e ad adattarsi in modo flessibile in un panorama sempre più imprevedibile.

Clicca qui per avere maggiori informazioni sull’evento “SAP Innovation Day for Supply Chain” o per iscriverti.

Articoli correlati

Articolo 1 di 4