INDAGINE

PA - Procurement Index. Indagine previsionale sul procurement pubblico

Rilevazione condotta da Promo PA Fondazione e BravoSolution su diverse centinaia di Stazioni Appaltanti italiane.
Dopo oltre 18 mesi – e tre rilevazioni – i dati raccolti mostrano finalmente un recupero di fiducia per il 2015

18 Mar 2015

Come sta cambiando il procurement pubblico? Qual è la percezione dei professionisti delle stazioni appaltanti rispetto ad alcune tematiche strategiche quali in particolare:

  • andamento delle gare per contratti pubblici
  • partecipazione delle Piccole e Medie Imprese alle gare pubbliche
  • dematerializzazione dei processi
  • centralizzazione degli acquisti

A queste domande cerca di dare una risposta il progetto “PA-Procurement Index”, un indice finalizzato a costruire indicazioni generali sull’andamento della gestione degli approvvigionamenti (forniture, servizi e lavori) e sulle prospettive future di innovazione del settore, partendo dalle “sensazioni” dei diretti interessati, ovvero CPO, buyer e RUP delle Stazioni Appaltanti.

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless
Acquisti/Procurement
Fashion

Oltre 800 professionisti hanno collaborato finora al progetto, dando un essenziale contributo di esperienza. Questo indica che la voglia di “fare” e di essere propositivi c’è, nella Pubblica Amministrazione. L’ultima rilevazione effettuata mostra inoltre alcuni segnali di “ritrovata fiducia” da parte di coloro che, ogni giorno, affrontano concretamente le complessità del procurement pubblico. In particolare cresce l’aspettativa di partecipazione delle PMI alle opportunità di business pubblico, circostanza che aiuterebbe in maniera significativa la ripresa economica del nostro Paese

Il report PA Procurement Index può essere richiesto gratuitamente cliccando qui >>

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
BravoSolution
P
PMI
P
procurement
PA – Procurement Index. Indagine previsionale sul procurement pubblico

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2