Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Italdevice

Italdevice

La società specializzata nella produzione di integratori alimentari ha implementato un sistema gestionale integrato per presidiare la gestione degli ordini, l’approvvigionamento dei materiali, il controllo del magazzino e della logistica e il post vendita

14 Giu 2012

Italdevice è un’azienda specializzata nella produzione
conto terzi d’integratori alimentari e soluzioni oftalmiche
sterili, preparazioni liquide, dense e semidense (quali creme,
unguenti, sciroppi ,soluzioni, gocce). La società, nata nel
2004, ha circa 30 dipendenti per un fatturato di 6,5 milioni di
euro.

Le esigenze

Considerata la rapida crescita (incremento medio annuo del
fatturato del 20%), la società si è trovata nelle
condizioni di dover rivedere i processi interni per reperire e
coordinare in modo integrato tutte le informazioni
aziendali
.

In questo senso, Italdevice ha implementato, in collaborazione
con Alfa Group, il sistema gestionale SAP Business One, integrato
con la soluzione di Business Process Management RHD. L’ERP
che ha permesso di presidiare in modo puntuale i processi
dell’azienda: dalla gestione degli ordini clienti
all’approvvigionamento di tutti i materiali necessari per
la produzione, dalla gestione della documentazione al controllo
della logistica e del magazzino compreso il monitoraggio delle
performance aziendali e della soddisfazione del cliente.

La soluzione

L’attuale ERP è in grado di processare nuovi ordini
attraverso un “Material Requirements Planning”: in
tal modo, in base ai lead time dei fornitori, è possibile
pianificare la produzione e dare conferma dell’ordine al
cliente.

Per quanto riguarda il processo produttivo, data la complessità
dei prodotti, l’adozione di un ERP ha
permesso
, attraverso la gestione di tre livelli di
distinte base (semilavorato, semifinito e finito) uno
snellimento delle attività
e soprattutto
l’ottenimento di una situazione sempre aggiornata in
termini di ordini e materiali.

“L’ERP – spiega Licia Tiberi, Presidente di
Italdevice – permette inoltre di pianificare la produzione
attraverso la gestione dei lotti dei materiali in entrata secondo
il metodo FIFO (first in first out) e di gestire tutta la
documentazione di produzione. Tale sistema consente, a fronte di
ogni produzione, la rintracciabilità del lotto di ogni singolo
materiale utilizzato, requisito fondamentale per un’ esatta
ricostruzione a ritroso dell’intero processo di
filiera”.

Ogni reparto dispone d’informazioni relative alla
tracciabilità dei materiali e al controllo dei livelli delle
scorte: in tal modo, è possibile pianificare in modo puntuale
gli acquisti, la produzione e lo spazio di magazzino.
L’ERP permette il monitoraggio costante dello stato
di avanzamento dei singoli ordini a favore di una migliore
qualità del servizio al cliente
.

La completa tracciabilità dell’ordine e il suo
monitoraggio in tempo reale lungo la Supply Chain hanno permesso
di razionalizzare il processo produttivo e di eliminare le
inefficienze con una riduzione dei tempi impiegati
all’evasione degli ordini.

Articolo 1 di 5