Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Business Case

Almax

Un manichino intelligente in grado di riconoscere i clienti nei negozi di abbigliamento

30 Giu 2011

Almax è un’azienda di Mariano Comense a conduzione familiare attiva da circa 40 anni nella produzione di manichini destinati al settore della moda e dei grandi retailer.
L’azienda ha registrato un fatturato di 12 milioni di euro nel 2010, conta 120 dipendenti in Italia oltre ad uno Show Room a Parigi, un ufficio in Canada ed un sito produttivo in Cina dedicato alla produzione di manichini sotto un altro brand, Anpai (www.anpai-style.com), destinati principalmente allo stesso mercato asiatico ed al Sud America.


Circa due anni fa l’azienda ha commissionato al Politecnico di Milano un progetto per sviluppare un prodotto innovativo che coniugasse i manichini e la tecnologia, che si concretizzò nella realizzazione di un primo prototipo. Il manichino così realizzato, mediante l’integrazione di tecnologie avanzate, è in grado di riconoscere il volto delle persone che transitano nelle sue vicinanze, identificandone sesso, etnia, età e registrando inoltre l’orario e il tempo di permanenza di fronte allo stesso.


“Il nostro prodotto consente alle aziende del settore della moda ed ai retailer di conoscere meglio i propri clienti, grazie a una precisa segmentazione della clientela – ha spiegato Max Catanese, AD di Almax -. Se immaginiamo l’implementazione di questo prodotto su larga scala e l’utilizzo dei dati a livello aggregato da esso generati, si capisce come la soluzione possa fornire un supporto fondamentale alle aziende nella definizione delle proprie strategie di marketing e di prodotto”.


Il progetto, entrato nella fase commerciale circa un anno fa ed attualmente in fase di test presso alcuni store di cinque importanti nomi del settore della moda, è valso all’azienda l’ingresso nella IBM Fashion Alliance, un’iniziativa nata per offrire soluzioni innovative all’industra del fashion attraverso la quale IBM seleziona e riunisce una serie di partner qualificati al fine di rispondere alle esigenze del mercato con soluzioni all’avanguardia.


“Insieme ai clienti – afferma Max Catanese – stiamo seguendo un processo di implementazione che li vede in questo momento in fasi differenti. Stiamo avendo degli ottimi riscontri e nel giro di qualche mese sarà possibile passare all’integrazione su più ampia scala del nostro prodotto all’interno dei loro punti vendita”

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
ict
P
PMI

Articolo 1 di 5