Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Focus

Le piccole aziende e quella scarsa voglia di Web

Secondo l’Istat , circa l’87% delle piccole e medie imprese è dotata di un sito. Se consideriamo solo le aziende con meno di 10 dipendenti andiamo…

08 Feb 2012

Secondo l’Istat , circa l’87% delle piccole e
medie imprese è dotata di un sito
. Se consideriamo solo
le aziende con meno di 10 dipendenti andiamo sotto il 50%. E se
facciamo ancora un passo e prendiamo in considerazione solo le
imprese con uno o due dipendenti, il sito è presente solo nel
15% dei casi.

E poi ci sono i dati relativi alla connessione. Il
collegamento a Internet ce l’hanno quasi tutti

(94,3%), ma il problema rimane la velocità. Gli
ultimi dati relativi all’ICT nelle imprese indicano infatti
che l’88,3% delle aziende è connesso a Internet con banda
larga, ma il 73,3% dispone di velocità inferiori a 10 Mbit/s. E
il 61% si connette con velocità da 2 a 10 Mbps.

Le PMI rimangono la spina dorsale del sistema industriale
italiano
, ma per quanto riguarda la tecnologia il ventre
molle. E poco è cambiato nel 2011 che ha visto il lancio della
Nuvola di Telecom Italia e l’arrivo della Miaimpresaonline
del gruppo Google-Poste-Register-Pagine gialle. Forse non era
l’anno giusto, ma Telecom ha raccolto soprattutto aziende
di certe dimensioni, e la Mia impresa si è avvicinata alla
soglia delle 30mila imprese.

Il mercato rimane in gran parte da esplorare e ora un nuovo
player si aggiunge alla lista. Impresaclic, realizzata da iCube+
Italia, che in collaborazione con Con.nexò, punta dritto sullo
small business con un servizio cloud che offre alle aziende un
sito personalizzato per settore e integrato con i social network,
un portale Web per la clientela per dare visibilità a prodotti e
servizi con catalogo vendite e prenotazioni online, CRM,
condivisione di agenda, documenti e informazioni con possibilità
di collegarsi anche in mobilità. Posta elettronica certificata,
fax, SMS, lettere telegrammi e raccomandata sono comprese
nell’offerta che si articola in quattro pacchetti con
prezzi mensili che vanno dai 63,20 euro di Start, Special
(111,20), Top (159,20) e Plus (199,20) con prezzo bloccato per
tre anni.

I target parlano di circa 10.000 mila imprese per quanto riguarda
il pacchetto Start, 8.000 per Special, 4.500 per Top e 2.500 per
l’offerta Plus. Intanto, qualche segnale di vitalità
arriva dalla rete. Officina Innovazione, già
definito il Facebook delle imprese, ha già raccolto
l’adesione di cinquemila imprenditori
. Il 65%
degli iscritti sono infatti titolari d’impresa. E molti
sono gli imprenditori stranieri alla ricerca di partner italiani.

Articolo 1 di 5