Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Focus

L’IT in azienda è sempre più consumer

Anche l’IT aziendale diventa consumer. E’ il verdetto di Consumerization in IT, la ricerca di Accenture secondo la quale quasi la metà (45%) dei…

22 Mar 2012

Anche l’IT aziendale diventa consumer. E’ il verdetto
di Consumerization in IT, la ricerca di Accenture secondo la
quale quasi la metà (45%) dei
dipendenti intervistati dichiara che i dispositivi e le
applicazioni software personali sono più utili degli strumenti
forniti dal reparto IT aziendale
.

Lo studio, condotto dall'Institute for High Performance di
Accenture, ha intervistato oltre 4.000 dipendenti in 16 paesi di
cinque continenti, e 300 dirigenti aziendali e IT.

La ricerca ha dimostrato che, malgrado i timori dei datori di
lavoro circa la sicurezza dei dati e i protocolli, un
dipendente su quattro (23%) utilizza regolarmente dispositivi e
applicazioni consumer personali per svolgere attività correlate
al lavoro
.

I dipendenti sostengono che queste tecnologie migliorano
l'innovazione, la produttività e la soddisfazione
professionale, e più di un quarto (27%) ha dichiarato che
sarebbe disposto a pagare per poter usare dispositivi e
applicazioni personali al lavoro.

La ricerca rivela inoltre che i modelli di utilizzo e
l'atteggiamento nei confronti di queste tecnologie si
differenziano notevolmente nelle diverse parti del mondo, con una
maggiore adozione di IT consumer da parte delle organizzazioni
dei mercati emergenti quali Brasile, Cina, India e Messico
rispetto a quelli più avanzati.

Ad una adozione media mondiale di dispositivi consumer da parte
dei dipendenti in azienda pari al 23% e di applicazioni pari al
20%, paesi come Cina e India rispondono tassi superiori al 40%.

L’Italia doppia i partner europei

L’Italia ha un ruolo guida in Europa. Il 24% utilizza
spesso i device personali al lavoro e un’analoga
percentuale utilizza strumenti consumer durante la propria
attività. Inoltre il 30% pensa che utilizzerà i suoi device
anche in ufficio e il 32% ha in programma di utilizzare strumenti
consumer. Le percentuali italiane sono doppie rispetto a
quelle di tutti i principali paesi continentali
con la
parziale eccezione della Spagna che si avvicina all’Italia
per le intenzioni di rivolgersi verso apparecchi consumer.

Altri dati della ricerca rivelano che oltre un quarto (27%) dei
dipendenti utilizza abitualmente sul posto di lavoro applicazioni
non aziendali scaricate da Internet nella ricerca di soluzioni
che migliorino il lavoro. Inoltre il 30% afferma di controllare
normalmente la posta prima di andare a dormire e i dipendenti
hanno dichiarato il desiderio di accedere ad applicazioni
aziendali e database basati sul Web, mentre il 14% ha
riferito di accedere regolarmente a tali applicazioni dai propri
dispositivi consumer personali
.

D’altronde l’esempio arriva proprio dai manager IT
che hanno una percentuale di adozione di strumenti personali
(54%) decisamente più alta rispetto ai dipendenti, mentre i
manager arrivano al 49%.

Articolo 1 di 5