Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

strategie

Il ruolo del guest Wi-Fi nella trasformazione digitale del mondo retail

Grazie a questa tecnologia i retailer possono accogliere i clienti in negozio con un portale di benvenuto, fruibile direttamente dal terminale mobile, e ingaggiarli esponendo nella vetrina digitale le ultime offerte, promuovendo i programmi di loyalty. A raccontarne le potenzialità Cloud4Wi, azienda specializzata in piattaforme cloud based di servizi per advanced guest Wi-Fi

28 Nov 2016

Andrea Calcagno, CEO Cloud4Wi

Il negozio fisico continua a svolgere un ruolo fondamentale nel ciclo di acquisto: in esso, infatti, i clienti possono vedere, toccare, provare e ritirare i prodotti senza dover attendere la consegna a casa.

Tuttavia, l’e-commerce e la larga diffusione dei terminali mobili hanno radicalmente modificato le abitudini di acquisto. I clienti hanno maturato l’aspettativa di vivere in negozio la stessa esperienza personalizzata che vivono online, ossia poter confrontare i prezzi, ricercare i prodotti, accedere a coupon e promozioni, o verificare le recensioni online.

La nuova sfida che i retailer devono affrontare oggi, dunque, è quella di riuscire ad offrire un’esperienza digitale che sia accattivante anche in negozio. Il guest Wi-Fi, in quest’ottica, rappresenta una delle tecnologie abilitanti della digital transformation, poiché ha potenzialità enormi che vanno al di là della semplice connessione ad Internet.

Grazie al guest Wi-Fi, i retailer possono accogliere i propri clienti in negozio con un portale di benvenuto, fruibile direttamente dal terminale mobile, in linea con la propria “immagine” e consistente in tutti i negozi.

I retailer possono anche ingaggiare i propri clienti attraverso i terminali mobili, esponendo nella vetrina digitale le ultime offerte, promuovendo i programmi di loyalty, incentivando l’utilizzo della mobile app – ad esempio offrendo una connessione Wi-Fi con una velocità maggiore a coloro che si connettono utilizzando la mobile app stessa – oppure somministrando sondaggi mirati per conoscere i gusti e le preferenze della clientela.

I retailer, inoltre, possono monitorare il flusso di clienti, fidelizzati o potenziali, all’interno del negozio – ad esempio per poter valutare l’effetto di una campagna di marketing – o tracciare i movimenti degli stessi all’interno della location e individuare le aree maggiormente visitate, anche per posizionare in modo strategico la merce.

Queste informazioni, di estrema importanza, sono rilevabili anche se i clienti non si connettono alla rete Wi-Fi presente nel negozio, ma hanno semplicemente attivato il modulo Wi-Fi sul proprio terminale. Quando, invece, i clienti si collegano alla rete del negozio i retailer possono raccogliere, in conformità alla normativa vigente sulla tutela dei dati personali, anche informazioni quali indirizzo email, numero di telefono, profilo social, in funzione del metodo di login utilizzato per l’accesso – ad esempio per dare agli addetti alla vendita la possibilità di conoscere ed assistere meglio i clienti. Se i clienti hanno fornito espressamente il proprio consenso, i retailer possono anche utilizzare tali dati per inviare messaggi promozionali, personalizzando la propria offerta di prodotti e/o servizi.

Il guest Wi-Fi, dunque, può creare le fondamenta per il processo di trasformazione digitale, anche ottimizzando gli investimenti già esistenti. La chiave di volta è, tuttavia, la piattaforma che abilita i servizi a valore aggiunto over guest Wi-Fi. Solo scegliendo la giusta piattaforma, infatti, i retailer possono offrire il guest Wi-Fi aumentando sia la customer satisfaction sia i ricavi in modi che non erano nemmeno immaginabili in passato.

«Volevamo che i nostri negozi dislocati in tutto il mondo avessero un’esperienza digitale di benvenuto comune», ha dichiarato Claudio Montechiari, Technology and Operation Director di Ermenegildo Zegna. «Cloud4Wi ci permette di personalizzare i nostri portali di benvenuto, e fornisce una potente piattaforma di analisi e business intelligence in grado di soddisfare le nostre esigenze, anche per il futuro».

Articolo 1 di 5