Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

white paper

Come sfruttare il valore dei dati provenienti dai social media

Il futuro del marketing verrà modellato sulla combinazione di analisi tradizionali e studio delle informazioni che arrivano dai social media. In questo white paper in italiano i passi fondamentali per arrivare a una “connected intelligence”

12 Feb 2013

L’avvento delle nuove tecnologie di social media ha cambiato radicalmente il modo in cui le aziende e le persone comunicano e si rivolgono ai clienti.

Social network, blog, forum, chatroom sono una fonte inesauribile di informazioni non strutturate sui clienti, da usare sia come nuovi canali di marketing, sia come stimolo per approfondire il comportamento degli utenti.

Questo white paper di 8 pagine realizzato da HP propone un metodo in più fasi con l’obiettivo di arrivare a una “connected intelligence” che leghi tutte le informazioni dentro e fuori l’azienda nell’ambito di un più ampio ecosistema.

Ecco nel dettaglio i temi illustrati nel white paper:

  • Il concetto di social media
  • Il concetto di social intelligence
  • “Ascoltare” – l’inizio di un programma di social intelligence
  • “Comprendere” – l’analisi delle opinioni del cliente
  • “Usare” – come trarre vantaggio dall’analisi delle opinioni dei clienti
  • “Filtrare” – distillare i dati che servono e dare loro le giuste priorità
  • “Coinvolgere” – requisiti in tempo reale per una social intelligence di successo

Come sfruttare il valore dei dati provenienti dai social media

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 3