Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Sponsored Story

Ottimizzazione processi di Tesoreria: un percorso decennale per Molteni Farmaceutici

Per l’azienda specializzata nel mercato dei farmaci oppioidi il processo di digitalizzazione delle attività di Tesoreria e programmazione finanziaria ha vissuto diversi passaggi, continuando a evolversi negli anni di pari passo con l’evoluzione tecnologica

13 Feb 2019

Redazione

Presente con i suoi prodotti in oltre 50 Paesi, con sedi in Italia (Firenze e Milano), e, tramite la controllata Molteni Polska, in Polonia (Cracovia), Molteni Farmaceutici, 308 dipendenti e oltre 76,5 milioni di Euro di fatturato complessivo nel 2018, ha adottato tredici anni fa il software Piteco per lo svolgimento e l’efficientamento delle attività di Tesoreria e Programmazione finanziaria. Dai processi di Cash Collection all’area dei Pagamenti, dai piani di Leasing, mutui e finanziamenti fino alla programmazione per una visione prospettica e dinamica dei flussi finanziari attesi: nel corso degli anni Piteco ha supportato Molteni in un percorso di sviluppo e informatizzazione dei processi in risposta alle nuove esigenze derivanti dalla crescita aziendale.

«Nel 2006 abbiamo deciso di adottare questa soluzione software perché prevedeva una gestione più capillare dei movimenti bancari. La versione utilizzata era Piteco 2000 e ci consentiva oltre alla registrazione dei movimenti bancari di effettuare pagamenti fornitori con chiusura del partitario, emettere distinte di Riba e RID attivi, gestire previsionali e piani di ammortamento, mutui e finanziamenti e naturalmente la riconciliazione e il controllo degli estratti conto bancari», racconta Leonetta Casodi, Coordinatore Servizio Tesoreria di Molteni.

Leonetta Casodi

Coordinatore Servizio Tesoreria di Molteni

Nel 2011, con il passaggio alla versione Evolution, c’è stato l’ampliamento all’ambito di gestione dell’area Incassi e dell’area Pagamenti, cosa che ha permesso di cogliere le sinergie con le esigenze di programmazione finanziaria.

L’integrazione con SAP, un elemento strategico per la gestione della Tesoreria

«Dal 1° gennaio 2018 abbiamo cambiato gestionale e siamo passati a SAP – ribadisce Casodi -. In questo passaggio il supporto di Piteco è stato prezioso per consentirci una ripresa in tempi brevissimi della gestione ordinaria, della registrazione dei movimenti bancari, dell’aggiornamento dei saldi, del continuum delle attività di gestione degli incassi ed emissione disposizioni di pagamento, della gestione di finanziamenti, mutui e portafoglio effetti attivi e passivi».

Oggi, Molteni Farmaceutici gestisce tutte le società controllate attraverso l’applicativo contabile e gestionale SAP. Il passaggio dal precedente gestionale al nuovo ERP ha avuto un forte impatto sull’operatività. È in questo contesto che l’integrazione completa di Piteco Evolution con il mondo SAP, il profondo scambio informativo di flussi che la caratterizza e l’interazione dei processi hanno consentito di portare a termine velocemente la migrazione al nuovo ERP e permettono oggi la condivisione interattiva della base dati del mondo incassi e pagamenti, beneficiando di dati aggiornati, precisi e immediatamente fruibili.22

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

Leonetta Casodi

Aziende

P
Piteco

Approfondimenti

E
erp
I
integrazione
S
Sap
S
software
Ottimizzazione processi di Tesoreria: un percorso decennale per Molteni Farmaceutici

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 4