Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Focus

Le aziende manifatturiere europee sempre più attente alla Supply Chain

Più di un terzo delle manifatture in Europa sta continuando a focalizzare la propria attenzione sul rischio, l’affidabilità e la flessibilità nella propria…

10 Lug 2012

Più di un terzo delle manifatture in Europa sta continuando a focalizzare la propria attenzione sul rischio, l’affidabilità e la flessibilità nella propria supply chain. Questi punti rimangono una delle più grandi sfide secondo la ricerca Global Manifacturing Outlook 2012 realizzata da KPMG.

Le grandi sfide che il settore dovrà affrontare in Europa sono l’incertezza sulla domanda per il 45% delle imprese intervistate, seguite dall’instabilità dei costi chiave per il 37% e l’intensa competizione e pressione sui prezzi per il 37%. La ricerca ha inoltre analizzato il trend crescente di aziende che spostano i propri processi di business in Paesi vicini con minori costi e che si trovano più vicini ai mercati finali.

Le aziende intervistate vedono questo trend come un modo effettivo per gestire il rischio. Tuttavia, solo il 46% dei rispondenti crede che il trend continuerà nel settore manifatturiero nei prossimi due anni.

Focus sull’innovazione

La ricerca ha evidenziato un ritorno di attenzione verso l’innovazione. La larga maggioranza delle manifatture mondiali pensa che la prossima ondata innovativa per la supply chain sia in arrivo. Dopo diversi anni in cui le aziende manifatturiere hanno concentrato la propria attenzione al taglio dei costi, oggi realizzano che è necessario investire per far crescere la loro offerta di prodotti e servizi e restare competitive.

Storicamente i periodi di recessione sono seguiti da una crescita, ma le manifatture non vogliono semplicemente puntare su questo. Le imprese stanno assumendo dei rischi e investendo proprie risorse verso la strada dell’innovazione. Questo porterà certamente dei vantaggi produttivi ed economici a lungo termine.

Per concludere la ricerca indica che le aziende manifatturiere mondiali stanno puntando i loro occhi sugli Stati Uniti come modello guida per la crescita; infatti si prevede che l’economia manifatturiera americana possa crescere nei prossimi due anni del 43% per quanto riguarda le vendite e del 41% per quanto riguarda gli utili. Crescite leggermente inferiori sono previste anche in Cina, India, Brasile e Germania. La fiducia delle società manifatturiere è elevata: il 75 per cento dei rispondenti si è detto ottimista sulla crescita del proprio business nei prossimi 12/24 mesi.

Articolo 1 di 5