Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Focus

L’ascesa inarrestabile dei “Media Tablet” travolge anche l’area business. Un’analisi di Gartner

È arrivata l’era dei Tablet, divenuto oggetto di culto dal lancio dell’iPad avvenuto ad aprile 2010. Sono 300.000 i Tablet di Apple venduti fino…

30 Mag 2011

È arrivata l’era dei Tablet, divenuto oggetto di culto dal
lancio dell’iPad avvenuto ad aprile 2010. Sono 300.000 i Tablet di
Apple venduti fino ad oggi in Italia
, 15 milioni quelli
venduti a inizio 2011 nel mondo e oltre 600.000 iPad2 venduti
negli USA nel fine settimana di lancio sul mercato lo scorso
marzo. L’avvento dei Tablet ha di fatto offerto al pubblico
una
nuova famiglia di terminali pensati appositamente per la
fruizione di contenuti multimediali da Internet e un grande
numero di applicazioni
, e che ha comportato la
trasmigrazione del concetto di Application Store dal mondo degli
Smartphone al mondo dei Tablet. Il fenomeno è così tanto
esplosivo che ha impatti non solo
sull’area consumer ma anche sull’area
business
.

Secondo una recente ricerca di Gartner ormai anche i CIO devono
prendere coscienza del fenomeno “Media Tablet”, modo
in cui vengono definiti gli iPad e affini, di cui si prevede che
nel corso del 2011 saranno distribuite approssimativamente 69
milioni di unità nel mondo. I Tablet presentano una reale
opportunità di rinnovo per il business e i CIO sono costretti
non solo a prendere atto che è arrivato il tempo di esplorarne
gli usi ma anche di accettare che l’uso e lo
stile delle tecnologie in ambiente lavorativo ormai viene dettato
dall’evoluzione del profilo privato e dal loro utilizzo
delle tecnologie personali
. I Media Tablet sono in grado
di fornire dati e informazioni di vario genere in un nuovo modo,
in maniera più personalizzata, comportando un conseguente
vantaggio competitivo per le aziende pioniere nel loro utilizzo.

Per Gartner però i terminali di nuova generazione non possono
sostituirsi ai laptop o agli smartphone ma rappresentano
piuttosto un complemento di entrambi. Per esempio, rispetto ai
laptop hanno una modalità di avvio istantanea che consente di
fruire immediatamente e ovunque dei contenuti di cui si
necessita, rendendo ancora più “mobile” il lavoro.
Gli impieghi possono essere i più svariati e spaziano
dall’uso come piattaforma di business analytics e
performance dashboard per i sales manager all’utilizzo dei
medici e degli infermieri nella fase di diagnosi e
somministrazione della cura al letto del paziente. Trattandosi di
una “novità” gli impatti sono ancora imprevedibili e
potrebbero sconfessare le aspettative.

Argomenti trattati

Approfondimenti

T
tablet

Articolo 1 di 5