Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Resource center by Infor

Food & Beverage lifecycle management: dalla produzione alla distribuzione, un nuovo circolo virtuoso dell’informazione

Competizione, nuove normative alimentari, evoluzione dei consumatori e della domanda impongono al comparto di reagire con maggiore proattività e risposte allineate al time to market. La governance di supporto alla supply chain del business lavora sull’efficienza dell’informazione, introducendo un content management e un customer service di filiera che, dalla logistica ai social, inaugura modelli di gestione e di analisi integrati, riducendo la complessità con il cloud

01 Dic 2014
Nel settore alimentare l’attenzione al consumatore e a una migliore qualità della vita è stata tradotta dai legislatori in normative sempre più stringenti. A una migliore gestione dei prodotti si affianca una migliore gestione delle informazioni, all’insegna della massima trasparenza e di una standardizzazione che coinvolge la supply chain a livello gobale.

I sistemi di tracciabilità e rintracciabilità devono essere a prova d’errore, storicizzando ogni singolo processo per ottimizzare il flusso del lavoro e azzerare i colli di bottiglia, identificando i punti di miglioramento della catena e del business, attraverso un PLM che accoglie nuovi principi etici e operativi nell’orchestrazione della governance.

Infor da anni lavora con tutti gli attori della filiera alimentare, favorendo una gestione capace di far convergere e integrare una molteplicità di processi che vanno dalla fornitura delle materie prime ai processi di lavorazione, dai principi di confezionamento alla movimentazione dei prodotti, dal visual merchandising all’ingaggio dei consumatori, orientati alle nuove logiche dell’omnicanalità.

WHITE PAPER
Eliminare i colli di bottiglia e l’out of stock nella gestione della supply chain alimentareUna delle criticità della filiera alimentare è la difficoltà di prevedere la domanda e gestire le scorte, coordinando la supply chain per ottimizzare gli inventari e i processi di ordino e riordino. L’ottimizzazione passa da una revisione a 360° della gestione, capace non soltanto di capire e intervenire sui nuovi flussi dei processi a supporto della produzione e della movimentazione dei prodotti ma anche di anticipare le dinamiche che possono modificare la domanda e offrire ulteriori margini di business. In questo documento tutti i consigli per focalizzare meglio le aree di miglioramento attraverso interventi mirati.
Le best practice per ottimizzare la gestione della filiera del Food & Beverage

Normative alimentari stringenti, globalizzazione logistica e attenzione all’ambiente impattano sui processi produttivi del comparto. Come orchestrare la complessità della governance? In questo documento gli esperti spiegano come automazione e digitalizzazione possono cambiare i parametri della gestione per ridurre i costi e migliorare la qualità del business.

I nuovi processi di gestione nella filiera del fresco, tra obblighi normativi e vincoli operativi

Riprogettare la cool chain utilizzando nuovi strumenti capaci di triangolare etica, innovazione e tradizione. Bilanciare la globalizzazione e integrare la filiera attraverso nuovi processi. Questo documento illustra le vision ma anche gli strumenti utili per fronteggiare la competizione, dal magazzino alle tavole dei consumatori.

La Internet of Things nel mondo della produzione: i 5 trend da considerareLa sensoristica avanzata, le nuove tecnologie di sviluppo e di comunicazione portano una convergenza analogico e digitale ma anche a nuove logiche di condivisione che stanno modificando radicalmente il mondo produttivo. I processi di automazione hanno sempre favorito la governance e il business. Con la Internet of Things l’intelligenza dei processi si evolve ulteriormente ma, perché funzioni, bisogna stabilire standard, regole e policy definendo architetture che garantiscano massima collaborazione a livello di sistemi e di relazioni. Lo spiega questo documento che, analizzando lo scenario, aiuta a collegare lo sviluppo incrementale del M2M, del printing 3D, del mobile, dei social e del cloud.
CASE STUDY
Jelly Belly sceglie l’Erp di nuova generazione

Dal 1869 ad oggi, Jelly Belly Candy è tra i brand più noti della caramelleria, avendo costruito un successo internazionale grazie a due intuizioni: le gelatine a confetto, sotto forma di piccoli fagioli, e i gli orsacchiotti gommosi, oggi venduti in 35 Paesi del mondo. Nel 2013 il gruppo ha deciso di reingegnerizzare le piattaforme gestionali di riferimento, garantendo all’azienda un 21° secolo ad alto tasso di innovazione. Grazie a Infor M3 la società ha ottenuto un miglior time to market, con una gestione dei flussi informativi in tempo reale agganciata a strumenti di analisi che, tramite una reportistica dettagliata, consentono al Gruppo maggiore tempestività di servizio e proattività decisionale a livello di filiera.

Tracciabilità ed efficienza nella filiera della carne di Harris Ranch

Con un fatturato di oltre 400 milioni di dollari, Harris Ranch dal 1930 è un fornitore di carne bovina che gestisce il prodotto dall’allevamento allo scaffale. Il modello di business include la selezione dei mangimi con cui sono nutriti gli animali, per arrivare alla macellazione, alla lavorazione, al confezionamento e alla distribuzione sui canali della GDO e dell’Hospitality. Il brand ha reingegnerizzato i suoi sistemi gestionali integrando la soluzione di Demand Planning management di Infor. Il livello previsionale oggi è tale da consentire al gruppo di potenziare i volumi di produzione, abbattere i tempi di lavorazione e ottimizzare le risorse, minimizzando ulteriormente la quantità di merce scartata per le inefficienze e ridurre i costi (circa 3 centesimi di dollari per pound).

Formaggio svizzero di qualità anche nella gestione

Brewster Dairy è un marchio americano specializzato nella produzione di formaggi svizzeri artigianali, con sedi in Ohio, Stockon, Illinois e Idhao. In questo video Dale Brittan, CIO del Gruppo, racconta come e perché ha deciso di reingegnerizzare la gestione del business e supportare la movimentazione di oltre 4 tonnellate di formaggio l’anno. Grazie all’implementazione di Infor ION, infatti, è stato possibile potenziare la collaborazione a livello di filiera, mettendo in stretta relazione le attività di front end legate ai processi di vendita con quelle di back end legate ai processi di produzione.

MATERIALI DI APPROFONDIMENTO
L’impatto dei cambiamenti del business sui processi manifatturieriRiduzione dei costi, gestire aspettative di servizio crescenti, incrementare i tempi di risposta ai clienti, azzerare i tempi decisionali, potenziare l’interoperabilità delle varie unità aziendali distribuite sul territorio: sono moltissime le istanze che spingono il mondo della produzione a rivedere i propri processi di business perseguendo standardizzazione e collaborazione. Le aree più in discussione? Ricerca e sviluppo, logistica di magazzino e di consegna, CRM. In questo documento la società di ricerca Aberdeen Group analizza lo scenario a livello mondiale, analizzando nello specifico le richieste delle aziende rispetto ai gestionali ERP tra realtà e aspirazioni.

CHI È INFOR
Infor ha un’esperienza ultradecennale nello sviluppo di applicazioni di business aziendale e di servizi IT, avvalendosi di innovative tecnologie di analisi e di gestione dei database, agganciate all’evoluzione multicanale della produzione e della distribuzione. Supportata da modalità di fruizione on demand in cloud, on premise o ibride, la filosofia dell’offerta Infor cambia radicalmente il modo in cui le informazioni vengono fornite e utilizzate in azienda, portando un’agilità e una comprensione integrale dei processi inedite. Il successo della strategia è confermato dai numeri: Infor, infatti, ha un portafoglio di 70.000 clienti distribuiti in 194 Paesi che hanno registrato un netto miglioramento delle operations e una più rapida scalabilità a supporto dei cambiamenti del business. Infor offre applicazioni e suite specifiche di settore per favorire la velocità, con una user experience più funzionale e al tempo stesso più semplice, intuitiva ed elegante.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5