Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Chi è Anna Spinelli, nuovo Chief Procurement & Real Estate Officer di Tim

Dopo le esperienze in Philips, BMW e General Motors, la manager approda nelle telecomunicazioni con l’obiettivo di garantire l’ottimizzazione complessiva dei fabbisogni, dei risultati operativi economici e finanziari

07 Set 2018

Anna Spinelli è stata nominata Chief Procurement & Real Estate Officer di Tim. Nel nuovo ruolo riporta direttamente all’Amministratore Delegato Amos Genish, e le è stato affidato l’obiettivo primario di garantire l’ottimizzazione complessiva dei fabbisogni e dei risultati operativi economici e finanziari. Nello specifico, è chiamata a gestire a livello di Gruppo le attività di vendor assessment, i processi di acquisto, i flussi di materiali attraverso la definizione degli obiettivi di scorte, nonché presidiare i mercati di acquisto dei prodotti/servizi e della logistica, e regolare l’approvvigionamento. «La funzione di cui è a capo – si legge nella nota diffusa dal gruppo telefonico – assicura le attività di property, agency, gestione dei grandi cantieri, progettazione, realizzazione, esercizio e manutenzione per tutti gli asset immobiliari di gruppo garantendone l’ottimizzazione e lo sviluppo»

Prima del suo ingresso in Tim, Anna Spinelli ha maturato una vasta esperienza in ambito Procurement, ricoprendo incarichi di responsabilità in aziende sia italiane che internazionali: è stata, infatti, Senior Vice President Procurement in Philips, Vice President Driving Dynamics in BMW (dal 2010 al 2013) e, precedentemente, Global Commodity Director in General Motors.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

A
Anna Spinelli

Aziende

T
TIM

Approfondimenti

N
nomine

Articolo 1 di 4