White paper

Come ridurre i costi e il TCO delle infrastrutture aziendali, garantendo la scalabilità

Per soddisfare i requisiti dei nuovi servizi cloud, le imprese devono capire in che modo ridurre i costi delle infrastrutture fisiche di base. Software Defined Networking (SDN) e Network Functions Virtualization (NFV) richiedono un cambiamento di approccio nella strategia e nell’architettura. In questo documento sono riassunte le linee guida

11 Apr 2016

Con la graduale transizione delle aziende verso soluzioni cloud e virtualizzate, i due paradigmi alla base del New IP – Software Defined Networking (SDN) e Network Functions Virtualization (NFV) – richiedono un cambiamento di approccio nella strategia e nell’architettura.

Le imprese devono modificare il loro modo di gestire le reti. Se infatti da un lato SDN e NFV offrono grandi vantaggi alle imprese, dall’altro richiedono una rielaborazione dell’architettura di rete e, di conseguenza, un nuovo approccio economico che segua la flessibilità del New IP. Le promesse di maggiore automazione, flessibilità e programmabilità sono accompagnate da un potenziale impatto concreto sugli utili aziendali: la riduzione dei costi.

WEBINAR
AI, protezione dei dati e flessibilità: anche questo è Storage
Intelligenza Artificiale
Storage

Questo white paper, fornito da Brocade, presenta un modello di calcolo del costo totale di proprietà (TCO). Potrete scoprire:

  • come ridurre in modo significativo il TCO
  • quali sono i vantaggi dell’SDN
  • quali sono i vantaggi del NFV
  • quali sono i benefici apportati dall’uso di soluzioni di routing virtuale o ADC virtuale
  • come ridurre le spese CapEx
  • come ridurre le spese OpEx
Come ridurre i costi e il TCO delle infrastrutture aziendali, garantendo la scalabilità

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link