Videointervista

Supermercato24: un nuovo modello di spesa online nell’era della multicanalità

La startup italiana propone un servizio di spesa online unico nel mondo del grocery deliver. «Il nostro modello di business affonda le sue radici nell’omnicanalità, è un’opportunità sia per il cliente sia per il distributore», racconta Federico Sargenti, il CEO di Supermercato24

04 Dic 2019

Paola Capoferro

Supermercato24 è una piattaforma per la spesa online che consente di scegliere il supermercato di fiducia – tra Coop, Conad, Esselunga, Carrefour, Lidl, Famila, Bennet, Pam, Mercato Superstore, Eurospin – e garantisce la consegna a domicilio 7 giorni su 7. A recarsi a fare la spesa sono i personal shopper che poi la portano a casa o all’indirizzo desiderato entro l’orario concordato.

Con il CEO della startup italiana, Federico Sargenti, abbiamo parlato del loro modello di business, unico nel mondo del grocery deliver, e del ruolo che ha la multicanalità, in occasione di ConnectHub Innovation Summit.

«Il nostro modello di business affonda le sue radici nell’omnicanalità, che è un’opportunità sia per il cliente sia per il distributore. Il consumatore sta diventando sempre più digitale e utilizza un numero crescente di canali, online e offline. Questo vale ancora di più nel caso della spesa online: le persone apprezzano, da un lato, la possibilità di vedersi recapitati a casa i prodotti acquistati dal loro supermercato preferito, e dall’altro di poter scegliere più retailer con la stessa esperienza utente, accedendo a un’unica app. Dal punto di vista dei retailer, invece, l’opportunità nasce dal fatto di avere a disposizione un canale di vendita in più rispetto al loro servizio e-commerce, senza rischi o costi di attivazione», ha raccontato il manager.

Come ha sottolineato il manager, la multicanalità è un’opportunità anche per l’industria di marca: seguire un consumatore che si sposta su diversi canali vuol dire avere una strategia di marketing e di comunicazione, che parte proprio dallo studio del cliente che approccia i diversi canali in maniera agnostica e aperta.

Federico Sargenti

CEO, Supermercato24

In che modo la tecnologia e la logistica supportano il modello Supermercato24?

«Tecnologia e logistica sono centrali nel modello di Supermercato24», ha ribadito Sargenti. «Consegnare la spesa a casa secondo le modalità e i tempi concordati è il cuore del nostro servizio. A volte ci capita di doverlo fare anche a un’ora dall’ordine. È solo grazie alla tecnologia che riusciamo a selezionare gli orari migliori per consegnare in tempo, a capire quali sono i prodotti che il cliente vuole e suggerirli, a trovare alternative nel caso in cui alcuni articoli non siano disponibili, a fare anche in modo che nel momento della preparazione della consegna i prodotti siano trovati facilmente. Inoltre, è grazie alla tecnologia che riusciamo a gestire l’ultimo miglio con la giusta attenzione. Ricordiamoci che i clienti oggi sono evoluti e vogliono esssere informati tempestivamente sullo stato del loro ordine: non si accontentano più di sapere cosa riceveranno, ma vogliono anche conoscere come sono state gestite la preparazione e le eventuali sostituzioni dei prodotti ordinati».

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3