Software selection

Supply Chain Planning, quali software aiutano a prevedere meglio gli eventi della filiera

Le tecnologie SCP aiutano le aziende a ottimizzare la pianificazione della domanda e dell’offerta, a minimizzare il rischio di interruzioni della Supply Chain e a ridurre i costi dell’intera catena di approvvigionamento. Una guida delle principali soluzioni disponibili sul mercato

Pubblicato il 14 Dic 2022

Il Supply Chain Planner ha nel digitale un supporto indispensabile per lo svolgimento del proprio lavoro. I software di planning della filiera a disposizione sono davvero numerosi, alcuni fruibili come soluzioni stand alone, altri inseriti all’interno di piattaforme più ampie, che coprono vaste aree della gestione dei processi aziendali. La maggior parte delle soluzioni è erogata in modalità SaaS (Software-as-a-Service) in Cloud.

Il valore di queste piattaforme risiede soprattutto nella capacità di offrire garanzie di maggior visibilità e sincronizzazione dei processi, e un’adattabilità in tempo reale (o quasi) del workflow rispetto alle variazioni della domanda o di altre variabili non facilmente prevedibili, come l’indisponibilità di materie prime e componenti, i ritardi nelle consegne e molte altre.

Software Supply Chain Planning, le principali soluzioni disponibili sul mercato italiano

Ma quali sono i software di pianificazione delle attività di filiera più adatti alle esigenze della nostra azienda? Volendosi riferire a quelle più note, individuate nel Gartner Magic Quadrant e disponibili nel nostro Paese (in un elenco assolutamente non esaustivo), troviamo:

WHITEPAPER
Agricoltura 4.0: cresce del 20% e conferma un grande potenziale di sviluppo
Smart agrifood

Dassault Systems: Delmia Quintiq

Delmia Quintiq permette di ottimizzare i piani di produzione attraverso strumenti di reportistica basati su KPI in tempo reale e funzionalità di pianificazione automatizzata. Tecniche di planning avanzato permettono di massimizzare la capacità produttiva degli impianti mantenendo al minimo il livello degli stock, scongiurando il rischio di penalizzare la qualità del prodotto o del servizio offerti. La soluzione è divisa in tre aree.

La pianificazione esecutiva permette di riottimizzare “al volo” i programmi, per riflettere gli eventi imprevisti (ritardi dei componenti in ingresso, guasti ai macchinari…). La pianificazione operativa consente di “aggiustare il tiro” rispetto ai piani definiti. Nei giorni che precedono l’esecuzione, è possibile abbinare dipendenti e risorse specifiche agli ordini, ottimizzando il workflow sulla base di vincoli specifici (es. i tempi di allestimento o pulizia). Infine, la pianificazione strategica permette di stilare il budget di vendita, allocare risorse e capacità massimizzando l’efficienza di tutte le attività e i processi di filiera, simulando i possibili scenari alternativi.

Infor: Infor Supply Planning

Questa piattaforma adotta un approccio modulare e vede la disponibilità di diverse applicazioni specifiche, che permettono di affrontare le principali complessità della Supply Chain, come la pianificazione della produzione, dell’approvvigionamento e del riassortimento, la modellazione di diversi scenari di domanda (Demand Planning and Sensing), l’ottimizzazione degli inventari, il S&OP (Sales & Operation Planning Supply Planning).

Offre, però, al contempo, anche una piattaforma condivisa, per garantire una coerenza d’insieme ai diversi moduli e assicurare una visibilità trasversale sui processi e i flussi.

Oracle: Oracle Fusion Cloud Supply Chain Planning

Questa piattaforma unificata garantisce una miglior visibilità sui processi di filiera attraverso la pianificazione della domanda, la sincronizzazione dei rifornimenti rispetto alle dinamiche di produzione, la gestione del backlog, l’Integrated Business Planning & Execution (IPBX), la gestione collaborativa con i fornitori e i partner. Oracle Fusion Cloud Supply Chain Planning permette di gestire la variabilità grazie a soluzioni di analisi avanzate sostenute da potenti algoritmi di AI e Machine Learning, trasformando i segnali quali-quantitativi provenienti da diverse fonti interne ed esterne all’azienda in insight che supportano efficacemente i processi decisionali.

SAP: SAP Integrated Business Planning for Supply Chain

La soluzione permette di sincronizzare in tempo reale le decisioni di pianificazione della filiera rispetto alle diverse aree aziendali, allineandole ai piani finanziari e operativi, a vantaggio dell’agilità complessiva dell’azienda.

Previsione e gestione della domanda, ottimizzazione degli stock multilotto e Sales & Operations Planning (S&OP) sono le principali funzionalità di questa soluzione, che abilita la creazione di piani interdipartimentali per le attività operative e le vendite che tengono conto dei diversi livelli di servizio, delle esigenze di inventario e dei vincoli di redditività prefissati.

Wolters Kluwer: CHH Tagetik Supply Chain Planning

Questa soluzione offre una vista a 360° sulla previsione di dimensioni chiave come ordini, inventario, produzione, Sales & Operation (S&OP). Le numeriche dei fenomeni analizzati si aggiornano dinamicamente sulla base di diversi scenari che riguardano il cliente, il prodotto o il fornitore. La disponibilità di dati in tempo reale, le analisi di scenario integrate e i potenti motori AI forniscono previsioni che permettono di realizzare Business Plan più accurati e veritieri, migliorando la resilienza complessiva dell’azienda e il Risk Management rispetto alle dinamiche di evoluzione della catena di fornitura.

supply chain planning gartner magic quadrant

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Annalisa Casali

Giornalista professionista, da oltre vent’anni scrive di innovazione del business in chiave digitale ma senza tradire il suo “primo amore”, il marketing. Curiosa per natura, cerca di spiegare le tecnologie e i tech trend con un linguaggio semplice.

Articolo 1 di 4