Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Focus

Acquisto di servizi di trasporto e logistica: come bilanciare risparmio, sostenibilità e gestione del rischio?

Dal punto di vista degli approvvigionamenti, due elementi emergono come più rilevanti per la generazione di valore: la sostenibilità dei saving ottenuti in sede negoziale e l’integrazione tra il Procurement e gli aspetti di gestione operativa

24 Gen 2012
I trasporti e, più in generale, i servizi logistici sono per le aziende di molti settori (dal manifatturiero al farmaceutico, dall’automotive al largo consumo) tra le principali categorie di spesa come impatto sul conto economico e rilevanza strategica.
Dal punto di vista degli approvvigionamenti, due elementi emergono come più rilevanti per la generazione di valore: la sostenibilità dei saving ottenuti in sede negoziale e l’integrazione tra il Procurement e gli aspetti di gestione operativa.
La sostenibilità dei saving

In merito al primo punto il supporto della tecnologia si qualifica come essenziale fattore abilitante.

Oggi gli acquisitori dei servizi di trasporto e logistica possono disporre di soluzioni di “Sourcing Collaborativo” che consentono di gestire facilmente una mole elevata di variabili, e di generare una molteplicità di possibili scenari di aggiudicazione incrociando le informazioni raccolte dai mercati di fornitura.

Questo si traduce, da un lato, nella possibilità di cogliere uno spettro molto ampio di opportunità di mercato, tramite funzionalità collaborative quali quelle di “expressive bidding” e di “conditional pricing”, che i fornitori possono usare per proporre agli acquisitori offerte e soluzioni di servizio alternative.

Dall’altro lato gli “scenari di aggiudicazione” prodotti dal sistema permettono di valutare preliminarmente gli effetti – in termini di mitigazione o incremento del rischio – di tutte le variabili prese in considerazione, con particolare riferimento all’introduzione di nuovi fornitori.

In questo modo ogni opportunità di risparmio evidenziata dagli “scenari” è precisamente quantificabile nel suo rapporto rischio/beneficio, dando così modo agli acquisitori di scegliere strategie di generazione del saving sostenibili nel tempo.

Gli aspetti di gestione operativa

Per quanto riguarda invece gli aspetti di gestione operativa, le suite di eProcurement più avanzate in ambito trasporti e logistica consentono di allineare facilmente gli strumenti di sourcing e contract management con i Transportation Management Systems (TMS), da un lato, e con gli ERP aziendali dall’altro.

Questo significa che, in fase di preparazione di una gara sui trasporti, i dati utilizzati dalla logistica (ad esempio relativi a tratte, vettori, tariffe in essere e via dicendo) vengono automaticamente trasferiti dal sistema nelle Richieste di Offerta per configurare i form di quotazione da sottoporre al mercato, calcolare la baseline e così via.

Una volta aggiudicate le gare, poi, le informazioni relative ai vettori aggiudicatari e alle tariffe per tratta vengono utilizzate dal sistema per generare automaticamente le bozze contrattuali da sottoporre alla firma dei fornitori.

Queste stesse informazioni aggiornano inoltre il sistema di TMS, in modo che possano tradursi in regole di assegnazioni dei carichi ai vettori da parte della logistica.

Un ulteriore vantaggio legato a questa integrazione di sistemi risiede nella facilità con la quale si possono monitorare le spedizioni e l’effettivo saving ottenuto rispetto allo scenario di aggiudicazione preliminare.

Questo ultimo aspetto è molto rilevante, dal momento che il cambiamento del network distributivo o di approvvigionamento (nel corso dell’anno si aggiungono, tipicamente, nuove tratte, mentre alcune di quelle aggiudicate terminano), il variare della capacità dei vettori e il variare dei volumi determinano molto spesso un’erosione del saving atteso al termine del processo di gara.

La possibilità di monitorare sistematicamente l’evoluzione del contesto e di intraprendere tempestivamente eventuali azioni correttive (ad esempio integrando nuove offerte nello scenario “ottimizzato” di partenza) consente infatti di consolidare le opportunità di risparmio identificate grazie agli strumenti di sourcing avanzato.

Per maggiori informazioni cliccare qui

Articolo 1 di 5