Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ESPERIENZE

Il Cancer Research UK sceglie BravoSolution per innovare la gestione degli acquisti

Il Cancer Research UK, la più importante organizzazione no-profit al mondo per la ricerca sul cancro, gestirà la spesa con approccio più strategico, assicurando così ancora maggiore efficacia e trasparenza nell’utilizzo delle risorse ricevute dai propri sostenitori

14 Dic 2015

Redazione

Il Cancer Research britannico svolge ricerca grazie all’operato di oltre 40.000 volontari e 4000 fra medici, ricercatori ed altro personale sanitario. La sussistenza è assicurata esclusivamente da donazioni, partnership, ed iniziative di fundrasing, senza sovvenzioni governative. È dunque fondamentale che ogni sterlina ricevuta venga spesa nel migliore dei modi, assicurando inoltre piena trasparenza ed eticità di ogni attività di acquisto.

«As a registered charity, every pound helps us support research into all aspects of cancer through the work of over 4,000 scientists, doctors and nurses. By managing contracts and spend more strategically, we can secure even greater savings, giving us additional resources to fight cancer», ha dichiarato David Lyon, Head of Procurement del Cancer Research UK.

Con questo obiettivo il Cancer Research UK ha deciso di migliorare – attraverso la tecnologia ed i servizi di BravoSolution – la visibilità sui propri contratti di fornitura e la gestione delle diverse categorie di spesa. Il tutto nell’ambito di un più ampio programma di innovazione del procurement che mette al centro visibilità e controllo delle performance di spesa, sempre grazie al supporto della tecnologia.

Leggi il comunicato stampa >>

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
BravoSolution
C
Cancer Research UK
D
David Lyon
Il Cancer Research UK sceglie BravoSolution per innovare la gestione degli acquisti

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 2