Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Iniziative

Campus Procurement: parte il ciclo di seminari sulle modifiche normative e procedurali per gli Acquisti Pubblici

FPA lancia un percorso in 4 tappe idealmente rivolto a dirigenti e dipendenti pubblici coinvolti in processi e servizi per la gestione di appalti pubblici, e a chi gestisce bandi e gare per appalti. La partenza è prevista per il 28 ottobre

30 Set 2019

Redazione

Il 28 ottobre, nell’ambito di FPA Digital School, parte il Campus Procurement, un ciclo di incontri che approfondirà le modifiche normative e procedurali che interessano il Procurement pubblico, con l’intento di fornire gli strumenti per impostarne in modo efficace la programmazione.

FPA Digital School è l’iniziativa di FPA nata con l’obiettivo di supportare le amministrazioni e i dipendenti pubblici nel loro processo di costante evoluzione: si tratta di una proposta formativa mirata a sviluppare delle competenze, fornendo “cassette degli attrezzi” e conoscenze aggiornate.

Il Campus Procurement comincerà con un ciclo di seminari e workshop che da un lato analizza gli strumenti e le pratiche per raccogliere ed esaminare i fabbisogni della PA in termini di acquisti, anche di carattere innovativo, e dall’altro offre  una panoramica sulle recenti modifiche normative al codice contratti.

In particolare sono tre le domande a cui darà risposta:

  • Quali sono le novità più significative degli ultimi interventi legislativi?
  • Come individuare i fabbisogni dell’amministrazione e programmare le risposte?
  • Come individuare e implementare i dispositivi più efficaci per gestire la relazione con il territorio e il mercato?

Il Campus Procurement in dettaglio

Il seminario è organizzato in 4 moduli:

Le novità dello sblocca cantieri: dal fabbisogno alla programmazione degli acquisti (28 ottobre, dalle 9 alle 13). In questo workshop si parlerà di come i dati della trasparenza amministrativi possono essere utilizzati come supporto alla programmazione degli acquisti. In particolare il focus sarà sulle procedure di carattere innovativo, comprendendo anche le esigenze riscontrate dalle PA che hanno già tentato di approcciarsi al tema e ricercando fornitori attivi in particolari nicchie di mercato. L’incontro sarà anche l’occasione per parlare delle esperienze di ANPR, SPID e PagoPA.

Procurement by design: pianificare gli acquisti pubblici nel nuovo quadro normativo (28 ottobre, dalle 14 alle 18). Il secondo seminario del Campus Procurement si concentra sul fatto che la pianificazione di una procedura di appalto richieda un accurato esame degli obiettivi e dei risultati attesi, alla luce dei vincoli normativi, e che inoltre occorra valutare attentamente le risorse da utilizzare e le opzioni da scegliere. Il focus sarà quindi su benchmarking e individuazione dei target cui indirizzare analisi di mercato (ed eventualmente richieste di offerta) seguendo un approccio data-driven.

Management del procurement: la selezione del contraente e la digitalizzazione delle procedure (31 ottobre, dalle 9 alle 13). Questo seminario sarà l’occasione per aggiornarsi sullo scouting dei potenziali fornitori e conoscere quali analisi può essere utile fare per verificare alcuni requisiti, come un determinato fatturato utilizzando gli open data. Inoltre, saranno presentate anche alcune evidenze empiriche relative all’impatto delle soglie e modalità di affidamento sul comportamento delle PA.

Oltre la gara: la gestione del contratto, tra adempimento e controllo (31 ottobre, dalle 14 alle 18). L’appalto non si conclude con l’aggiudicazione della gara ma, al contrario, procede attraverso la stipula del contratto con la gestione della fase esecutiva delle prestazioni e il loro corretto monitoraggio. In questo incontro si parlerà dei dati relativi alla durata dei contratti, ammontare liquidato e tempi di pagamento delle PA; di buone e cattive pratiche relative alla pubblicazione dei dati relativi al public procurement; della misurazione del rischio corruzione utilizzando i dati della trasparenza amministrativa.

Gli incontri si svolgeranno in presenza a Roma, nella sede di FPA, presso il Campus Talent Garden di Ostiense.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell’iniziativa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5