Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Banda larga

Vodafone, fibra ottica per aiutare il business delle PMI

Dalla provincia di Torino a quella di Bari: l’operatore porta in otto distretti industriali italiani il servizio da 1 Gbps, con in più la possibilità di avere collegamenti dedicati ad altissima velocità

07 Ott 2016

La carenza di connettività per un’azienda può significare perdita di competitività. Per gli operatori però, portare la banda larga in zone industriali lontane dalle grandi città e con un numero limitato di utenti, per quanto grandi, è spesso un investimento meno strategico rispetto a coprire le zone più popolate. La nuova scommessa Vodafone cerca di guardare oltre questi limiti, con nuovi investimenti sull’utenza professionale, a partire da otto importanti aree industriali sparse in tutta Itala e ricche di attività.

Da oggi quindi, le aziende attive nei distretti industriali di Moncalieri (TO), Cologno Monzese (MI), Carpi (MO), Modena, Forlì Ospedaletto (FC), Modugno (BA), Surbo (LE) e Arzano (NA) potranno richiedere un’offerta dedicata per navigare fino a 1 Gbps grazie a un’infrastruttura di rete Fiber to the Home.

L’obiettivo è estendere la portata dei servizi rivolti al mondo PMI, alle quali è dedicata un’offerta di tecnologia differenziante, partendo dal presupposto comune di poter accelerare download e invio di file e contenuti multimediali, con un drastico ridimensionamento della latenza e dei tempi dei attesa. Secondo le stime fornite da Vodafone, grazie alla fibra ottica a 1 Gbps è possibile scaricare 1 GB di posta aziendale in 8 secondi. Oppure, recuperare un progetto in 3D di un’intera casa, equivalente a un file da 500 MB, nella metà del tempo rispetto alla media attuale.

Nell’occasione, viene inoltre estesa alle PMI l’offerta Fiber to the Enterprise, vale a dire la possibilità di portare collegamenti ad altissima velocità direttamente alle sedi delle aziende sfruttando i punti di accesso e la capillarità della rete proprietaria, sia mobile sia fissa, fino a una velocità di connessione garantita, anche in upload, di 10 Gbps.

Articolo 1 di 4