Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Finanziamenti

Tre milioni di euro per le imprese digitali milanesi

I contributi a fondo perduto arrivano da Comune e Camera di Commercio di Milano nell’ambito del bando “Fare Impresa Digitale”. Possono partecipare micro, piccole e medie aziende oltre a startup e imprese individuali. La scadenza è il 20 settembre 2013

04 Lug 2013

Luigi Ferro

Comune e Camera di Commercio di Milano hanno stanziato oltre tre milioni di euro per incentivare le imprese e gli investimenti nel settore delle tecnologie digitali. I soldi arrivano tramite il bando “Fare Impresa Digitale”, le cui linee guida sono state approvate dalla Giunta di Palazzo Marino.

I contributi (1,6 milioni di euro stanziati da Camera di Commercio e 1,4 milioni dal Comune) sono rivolti alle imprese con sede legale sul territorio cittadino.

“Il progetto – spiega l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Università e Ricerca Cristina Tajani – è un tassello del percorso volto a sostenere l’innovazione del tessuto d’impresa cittadino che abbiamo intrapreso con Camera di Commercio. Nello specifico, questa iniziativa intende favorire l’innovazione di prodotto, di processo e dei servizi attraverso l’introduzione di nuove tecnologie digitali e l’uso innovativo di conoscenze e tecnologie esistenti, sostenendo la domanda di servizi e prodotti digitali capaci di incrementare la competitività aziendale”. “Grazie a questa iniziativa – ha concluso l’assessore – nel 2012 abbiamo contribuito alla realizzazione di 158 innovazioni e alla nascita di 19 start-up. Un segno concreto di vicinanza dell’istituzione alle piccole imprese innovative che operano sul territorio in un momento di forte crisi economica”.


I criteri di erogazione
Le risorse disponibili saranno così erogate: 615mila euro per gli interventi di innovazione tecnologica sostenute da Start-up; 900mila euro a favore di micro, piccole e medie imprese e 1,5 milioni di euro a favore di imprese specificatamente collocate nel settore ICT. Gli interventi di innovazione finanziabili sono quelli per la promozione e la vendita on line di prodotti e servizi, il cloud computing, soluzioni di energy management, creazione di applicazioni a supporto dello sviluppo turistico e culturale del territorio, smart mobility, nonché tutti i servizi digitali innovativi basati sull’Internet of things.

Digital360 awards
Presenta il tuo progetto digitale ad una platea di CIO delle più importanti aziende
Digital Transformation
Open Innovation

Chi potrà partecipare
Al bando potranno partecipare imprese e reti di imprese con personalità giuridica che, al momento della presentazione della domanda, rientrino nella definizione di micro, piccola e media impresa (Mpmi).

Spazio anche alle Start-up sotto forma societaria (società di persone e società di capitali) e alle imprese individuali che devono risultare iscritte al Registro Imprese da più di 18 mesi alla data di presentazione della domanda di contributo.

I contributi, a fondo perduto, saranno concessi sino al 50% dell’investimento sostenuto dall’impresa sino a un massimo di 15mila euro per le start-up; 25mila euro per le Mpmi e 30mila euro per le imprese del settore dell’Ict.
Le domande di partecipazione potranno essere presentate a partire dalle ore 12:00 di martedì 2 luglio e fino alle ore 12:00 di venerdì 20 settembre 2013 esclusivamente in forma telematica accedendo al portale http://servizionline.mi.camcom.it e compilando il modulo.

Tre milioni di euro per le imprese digitali milanesi

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Link

    Articolo 1 di 3