Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

marketing online

PMI e social: cinque consigli per fare business via Facebook

Il 60% delle persone che hanno utilizzato la piattaforma durante le feste del 2013 si sono fatte notevolmente influenzare nelle scelte d’acquisto da quanto visto sul social network. Sulla base di questo la società propone alle piccole e medie aziende alcuni suggerimenti per utilizzare i suoi strumenti e ottimizzare la presenza social

04 Dic 2014

Giuseppe Goglio

Anche online, il periodo più concitato per gli acquisti coincide con le feste natalizie. Un mese o poco più, in cui in genere c’è maggiore attenzione da parte di tutti noi verso gli acquisti. Altrettanto importanti queste settimane però lo sono anche per i venditori e soprattutto per i relativi sistemi informatici, chiamati a mettere in campo tutta l’accessibilità nel recupero delle informazioni e l’affidabilità per assicurare il buon esito dei grandi volumi di transazioni che caratterizzano il periodo.

Ormai tutti i negozi online stanno inoltre imparando a fare i conti con Facebook. Sempre più infatti, le vendite in Rete passano per i giudizi e i consigli espressi attraverso il social network, oltre naturalmente a inserzioni pubblicitarie ben congegnate. In particolare, sono 30 milioni le pagine utilizzate attivamente dalle piccole e medie imprese (PMI) a livello globale. In Italia si contano 745,7 milioni di connessioni fra persone e aziende (7,5 miliardi a livello EMEA). L’83% degli italiani si connette alla pagina di almeno una PMI su base mensile (68% in EMEA).

In Italia le imprese possono contare su un bacino di 20 milioni di persone connesse quotidianamente a Facebook, di cui 16 milioni da dispositivi mobili. Numeri che salgono fino a 864 milioni a livello globale (703 milioni da mobile). I video in particolare, si rivelano uno strumento molto efficace per raggiungere il target di riferimento. Nel solo mese di settembre oltre 800mila PMI hanno caricato più di 3 milioni di video sulla piattaforma. E l’84% di questi contenuti sono stati postati al di fuori degli Stati Uniti. Un tendenza in crescita, dal momento che nel 2014 il numero di PMI che hanno caricato video è raddoppiato.

In un comunicato, Facebook sottolinea che le feste natalizie sono un momento privilegiato per le PMI per sfruttare appieno il potenziale di comunicazione della piattaforma. Secondo una ricerca interna, durante le feste del 2013 il 60% delle persone che hanno utilizzato Facebook hanno dichiarato di essersi fatte notevolmente influenzare nelle scelte d’acquisto da quanto visto sul social network. Più precisamente, in questo periodo di acquisti, l’89% condivide le proprie sensazioni su Facebook durante la fase di shopping.

Di conseguenza il social network propone cinque consigli rivolti alle piccole imprese intenzionate a migliorare le proprie prestazioni su Facebook durante il periodo natalizio. Il primo è un’esortazione a pianificare in anticipo, cioè organizzare le campagne legate alle festività per rendere le proprie inserzioni più puntuali e coinvolgenti, scegliendo le ricorrenze più rilevanti per il proprio business e pianificando gli annunci pubblicitari per tempo.

Il secondo è il consiglio di utilizzare Link Ads, lo strumento pensato per portare le persone dalle inserzioni al proprio sito Web con un click. Attraverso immagini grandi e cliccabili, nonché pulsanti per attivare chiamate e messaggi, lo strumento indirizza le persone dal loro PC o dispositivo mobile su qualunque pagina dell’azienda. Un altro terzo aspetto da non dimenticare è migliorare la propria creatività. Creare post accattivanti, in tema con la ricorrenza, contribuisce infatti al successo della comunicazione, così come aiuta includere immagini brillanti, usare un linguaggio chiaro e conciso e un passaggio lineare al proprio sito Web

Quarto: indirizzare gli annunci a un target preciso. Facebook fornisce strumenti utili a individuare il proprio bacino di utenza di riferimento e raggiungere i contatti giusti, clienti esistenti o potenziali, nel momento più opportuno. È inoltre possibile testare contenuti, immagini e promozioni diversi per differenziare l’audience e valutare l’efficacia degli annunci.

Infine, il quinto consiglio è capire cosa ha effettivamente successo e non avere timori a modificare ciò che non funziona. Lo strumento giusto in quest’ambito secondo Facebook è Ads Manager, che permette di monitorare e tener traccia dei risultati delle proprie inserzioni, ottimizzare il budget, testare la propria strategia e misurare il ROI.

Articolo 1 di 5