Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Business Case

TerniEnergia

La virtualizzazione dei server e dei client ha consentito alla società specializzata nel fotovoltaico di ottenere flessibilità, risparmio sui consumi energetici e continuità del business

14 Apr 2011

Parte del gruppo T.E.R.N.I. Research e quotata dal 2008 presso in Borsa, TerniEnergia gioca un ruolo di primo piano nel panorama nazionale ed internazionale dell’energia pulita, anche grazie ad importanti partnership, tra cui spicca quella con la francese EDF-En Italia. È particolarmente attiva nel fotovoltaico come fornitore di impianti (System Integrator) e produttore di energia elettrica mediante la conversione dell’energia solare (Power Generation).


La società ha intrapreso, in collaborazione con Dell, un progetto per la virtualizzazione dei propri server, in modo da supportare la forte crescita aziendale, le graduali estensioni dell’attività tramite crescita organica o acquisizioni e le partnership, che hanno configurato l’azienda romana anche come produttore di energia. TerniEnergia ha realizzato un’infrastruttura IT di circa 20 server virtuali che ospitano le applicazioni più importanti in modo da erogare un servizio continuo ai clienti, fattore fondamentale nel settore delle Utility.
Riccardo Rossi, Chief Information Officer di TerniEnergia sottolinea che “lo step successivo prevede un progetto pilota di virtualizzazione dei desktop con l’acquisto di 10 virtual client, che permette di separare l’ambiente desktop dal PC fisico, sfruttando i benefici di un’architettura client-server per migliorare ulteriormente la flessibilità dei sistemi informativi”.


TerniEnergia ha ottenuto così una migliore continuità nell’erogazione dei servizi informatici ai dipendenti: in tal modo è possibile effettuare gli interventi di manutenzione senza essere costretti a sospendere i servizi interessati, evitando di creare disagi agli utenti o interruzioni nell’operatività dell’azienda. Infine, in linea con i principi del Green IT e della mission aziendale, la virtualizzazione ha permesso un sostanziale risparmio dei costi legati al consumo di energia elettrica.
I prossimi passi del progetto prevedono la distribuzione al personale aziendale di ulteriori thin client in modo da poter accedere agli applicativi aziendali in modalità “as-a-service”, permettendo di conservare i dati e le informazioni sensibili presso i server centrali, dotati di sistemi di sicurezza informatica sempre aggiornati.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
energia rinnovabile
P
PMI
V
virtualizzazione

Articolo 1 di 5