Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Gruppo Trombini

Gestire ogni singola commessa valutandone la marginalità

La società specializzata nei laminati e resine per l’industria del mobile ha implementato un sistema di Performance Management, che si è tradotto in un modello logico di costi-ricavi con relativa reportistica a supporto. La soluzione ha permesso di monitorare in tempo reale l’andamento del business.

27 Gen 2012

Il Gruppo Trombini è uno dei maggiori produttori italiani di
pannelli in conglomerato di legno, grezzo e nobilitato,
oltre a laminato, carte impregnate, resine e bordi per
l’industria del mobile. Ha cinque stabilimenti
produttivi in Piemonte, Emilia Romagna e Marche, per un fatturato
di gruppo complessivo di circa 10 milioni di euro.

Le motivazioni al cambiamento
Il Gruppo Trombini opera in un settore a ridotta marginalità e
in un contesto di oligopolio.

In un mercato saturo, ogni singola commessa va valutata
attentamente in ottica di marginalità, anche negativa, se si
vuole mantenere un determinato share di mercato.

Queste ragioni hanno spinto il management a cercare una
soluzione che da un lato monitorasse costantemente
l’andamento degli indicatori commerciali (matrici
prodotto-cliente) e dall’altro permettesse una simulazione
d’impatto sul conto economico al variare di una serie di
fattori (costi-sconti-volumi-prezzi), in tempo reale.

Il progetto
Il business partner IBM Var Group, attraverso la controllata Take
Control, è andata incontro alle esigenze del Gruppo Trombini
disegnando e realizzando un progetto di Performance Management
utilizzando la soluzione IBM Cognos.

Il progetto è iniziato con lo sviluppo del data warehouse
aziendale, quale unica fonte dati certificata per
l’alimentazione della soluzione di Performance Management,
da qui si è poi sviluppato il modello logico costi-ricavi e
definita la relativa reportistica a supporto.

E’ stato poi realizzato il modello per la simulazione
industriale top down e bottom up che permette di definire la
strategia commerciale e di produzione di un prodotto sia
dalla direzione sia dal basso, raccogliendo informazioni dal
reparto commerciale e produttivo.

Tale soluzione permette la simulazione dei costi di distinta dase
al massimo dettaglio, per poter analizzare l’impatto della
variazione delle materie prime sul conto economico (sia per
ciascun ordine sia in generale), e infine realizzare un modello
di simulazione commerciale mediante la variazione di
volumi-prezzi-sconti con relativo impatto sul conto economico
(sia per ciascun ordine sia in generale).

I vantaggi
Il Gruppo Trombini oggi ha una soluzione, rivolta al management
aziendale, standardizzata e completamente automatizzata per la
produzione della analisi/reportistica direzionale ed operativa,
che consente di montitorare in tempo reale l’andamento del
business, con la possibilità, in ottica di future strategie, di
poter misurare l’impatto delle decisioni prima che queste
siano prese:

  • vedere ed analizzare come variano le partite del conto
    economico al variare dei costi di ciascun componente ( o famiglia
    di componenti) della distinta base dei prodotti nel tempo
  • controllare l’impatto della rettifica o
    applicazione di un listino su un gruppo di prodotti e/o clienti
    in un certo periodo
  • simulare i margini ottenibili attraverso la vendita di una
    partita ad un certo cliente determinando quantità e prezzo
  • analizzare il business rispetto ai target e riallineare gli
    stessi
  • valutare in logica “make or buy” la convenienza
    tra produzione o acquisto dei semilavorati (sempre con
    visibilità sul conto economico), sempre in base alla domanda
    effettiva o simulata.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Business Case
M
manifatturiero

Articolo 1 di 5