Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Emmelibri (Messaggerie Italiane)

Emmelibri (Messaggerie Italiane)

Una soluzione di Unified Communication riduce i costi telefonici e rende disponibile la videocomunicazione da pc tra le sedi

18 Feb 2011

Nel giugno del 2009, il gruppo Giunti e Messaggerie Italiane, attraverso la controllata Emmelibri, hanno dato vita a Giunti & Messaggerie, una joint-venture paritetica nel settore del commercio librario. Le società che fanno capo a Emmelibri, direttamente o attraverso Giunti & Messaggerie, sono: Messaggerie Libri, il primo distributore italiano indipendente di prodotti editoriali nel canale delle librerie; Fastbook, proprietario di Ubik, catena di librerie in franchising; Opportunity, attiva nel settore dei libri “a metà prezzo” e nella distribuzione di libri e prodotti editoriali della Grande Distribuzione; Melbookstore, la catena di librerie caratterizzata da grandi spazi e un’ampia offerta di libri e prodotti multimediali; Ibs.it, il primo negozio on line italiano per la vendita di libri, musica, dvd e videogiochi.

Con lo scopo di stabilire una comunicazione integrata tra le diverse aziende del Gruppo, Emmelibri ha intrapreso un progetto, in collaborazione con Elmec, business partner Cisco, di adozione di una infrastruttura di Unified Communications. Il progetto, operativo dallo scorso agosto, ha coinvolto Emmelibri, due delle cinque filiali di Fastbook, la sede di Opportunity e tutte le sedi di Messaggerie Libri. Le diverse società del gruppo non solo possono ora comunicare telefonicamente tra di loro a costo zero ma anche utilizzare servizi di videocomunicazione perfettamente integrati con il sistema telefonico. Tali aspetti sono particolarmente rilevanti per Emmelibri, poiché le diverse aziende del Gruppo hanno la necessità di comunicare frequentemente con le strutture logistiche distribuite sul territorio (Milano, Bologna, Firenze, Padova, Roma).

«Con l’ausilio del PC ora è possibile effettuare videochiamate per un confronto diretto ed esaustivo o per partecipare ad una riunione aziendale senza dover effettuare una trasferta», ha spiegato Luca Paleari, Chief Technology Officer di Emmelibri.


Prerequisito di questo progetto è stato il consolidamento di tutti i server presso un unico data center a Milano, collegato alle diverse sedi di Emmelibri attraverso connessioni in fibra ottica. L’attivazione, presso tutte le sedi incluse nel progetto, dei telefoni VoIP permette di convogliare tutte le chiamate dall’esterno ad un unico numero di telefono di Gruppo ed il centralinista si occupa di smistarle correttamente verso le diverse sedi distribuite sul territorio italiano.

Inoltre, viene utilizzata la connessione dati necessaria alle normali attività di business anche per le chiamate interne, convertendo il traffico telefonico nel meno costoso traffico dati. Per le chiamate verso l’esterno, il sistema è in grado di terminare le chiamata dalla sede più vicina al punto di destinazione, convertendo parte del traffico telefonico nazionale in locale.

Argomenti trattati

Approfondimenti

P
PMI
U
unified communication

Articolo 1 di 5