Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Proposte

De Candia, direttore generale di Assilea: «il leasing per il rilancio delle Pmi»

“Proposte al governo per il rilancio delle Pmi attraverso il leasing”. Si intitola così l’articolo che Gianluca De Candia, direttore generale di Assilea l’Associazione italiana leasing, ha scritto sul suo blog dell’Huffington Post per lanciare una proposta all’esecutivo

22 Ott 2013

Luigi Ferro

Gianluca De Candia, direttore generale di Assilea l’Associazione italiana leasingDopo avere fatto un quadro della situazione economica delle imprese con la riduzione dei prestiti bancari in termini nominali di sessanta miliardi di euro nel corso del 2012, Gianluca De Candia, direttore generale di Assilea l’Associazione italiana leasing, chiede il varo di misure operative visto che in Francia e Gran Bretagna si sono già mossi.

La sua proposta è di utilizzare il leasing per il rilancio delle Pmi.

“Come Assilea, infatti, ci siamo resi promotori di una iniziativa che, se recepita dal Governo nel DdlStabilità, potrà ragionevolmente condurre ad un importante rilancio delle Pmi mettendo subito a disposizione 20 miliardi di Euro in leasing finanziari”.

La proposta prevede la reintroduzione a favore delle Pmi, e limitatamente ai nuovi contratti di leasing, di quell’appeal fiscale che ha sostenuto lo sviluppo del paese degli anni ’80, riportando il periodo di deducibilità fiscale del leasing pari alla metà dei coefficienti ministeriali per i beni strumentali e per i veicoli (9 o 12 anni per gli immobili) utilizzati direttamente dall’utilizzatore.

Secondo Assilea il leasing è lo strumento di finanziamento che meglio si presta a “scardinare” l’attuale stagnazione del credito bancario alle imprese per due motivi fondamentali: è la forma tecnica meno rischiosa per il settore bancario e finanziario ed è da sempre riconosciuto come lo strumento principale per finanziare gli investimenti produttivi. Inoltre è uno strumento di credito che stimola esclusivamente l’economia reale del paese; la sua dinamica da sempre anticipa quella degli investimenti.

Nel comparto immobiliare De Candia sostiene che il leasing mostra appieno i suoi vantaggi e consente di finanziare beni che per le Pmi risultano essere quelli più costosi e strategici, in quanto interessano tipicamente l’immobile in cui l’azienda svolge la propria attività (capannone industriale, ma anchelaboratorio, ufficio, immobile commerciale, ecc.).

Per questo ricorda quanto affermato dal Presidente di Confindustria Squinzi nel corso della recente assemblea che “per un’impresa il capannone è come un tornio e – conseguentemente – un vero e proprio investimento produttivo”.

Articolo 1 di 5