Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OSSERVATORI DIGITAL INNOVATION

SPID: stato di attuazione e sfide chiave

Che cos’è SPID? Qual è il suo stato di diffusione? Come incentivare la diffusione di SPID? Quali nuove opportunità di business offre alle aziende private?

27 Mar 2017

Il webinar, in streaming su Osservatori.net il 31 marzo a partire dalle 12, analizza SPID, il Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale. Dopo una contestualizzazione dell’architettura di riferimento e delle regole tecniche di tale piattaforma immateriale, si identificheranno i principali attori da essa coinvolti, i relativi ruoli e come questi devono cambiare per garantire che SPID si diffonda adeguatamente, abilitando opportunità per Pubbliche Amministrazioni, imprese private e cittadini. Tali opportunità saranno sviscerate per capire quali siano i nodi da sciogliere per poterle concretizzare.

Focus su 5 domande:

  • Che cos’è SPID?
  • Qual è il suo stato di diffusione?
  • Chi sono gli attori coinvolti? Come devono cambiare i ruoli di tali attori?
  • Qual è il business model del sistema? Come fare per renderlo sostenibile?
  • Quali nuove opportunità di business sono offerte da SPID a PA e aziende private?

Il webinar sarà tenuto da Luca Gastaldi, Direttore dell’Osservatorio Agenda Digitale, e si rivolge a CIO e responsabili dei sistemi informativi di pubbliche amministrazioni e aziende private che hanno interesse ad approfondire il tema dell’identità digitale e comprendere il funzionamento e il livello di diffusione del sistema per poter offrire nuovi servizi sia nel ruolo di service provider che identity provider.

Per maggiori informazioni e per iscriversi, cliccare qui.

SPID: stato di attuazione e sfide chiave

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 5