Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OSSERVATORI DIGITAL INNOVATION

Privacy e IoT: prime indicazioni alla luce del Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali

Quali sono gli impatti che la nuova normativa europea sul trattamento dei dati personali avrà nell’ambito IoT?

07 Lug 2017

Il Webinar, in streaming su Osservatori.net il 10 luglio a partire dalle 12.00, ha l’obiettivo di approfondire la tematica della protezione dei dati personali in virtù della nuova normativa europea sul trattamento dei dati personali, il Regolamento UE n. 679/2016, posta in relazione all’impatto che la stessa avrà nell’ambito IoT.

Con l’applicazione del Regolamento europeo, che diventerà direttamente applicabile a partire dal 25 maggio 2018, si modifica per le imprese lo scenario operativo, in particolar modo per coloro che faranno uso di nuove tecnologie, e saranno pertanto approfonditi gli aspetti rilevanti e le misure da adottare per garantire la compliance alla nuova normativa europea.

In attesa dell’applicazione del Regolamento europeo, il Gruppo dei Garanti UE (WP 29) ha approvato tre documenti con indicazioni e raccomandazioni su importanti novità introdotte dal Regolamento, che impatteranno notevolmente anche nell’ambito IoT e che verranno pertanto approfondite durante il Webinar.

Le linee guida hanno infatti offerto alcuni chiarimenti: sulla designazione del DPO (Data Protection Officer), quale figura che ha l’obiettivo di osservare, valutare e organizzare la gestione del trattamento di dati personali (e dunque la loro protezione) all’interno di un’azienda, affinché questi siano trattati nel rispetto delle normative privacy europee e nazionali; sul diritto alla portabilità dei dati, sottolineando il valore e l’importanza della libertà di scelta dell’utente che potrà scegliere, ad esempio, di trasferire altrove i dati forniti ad un Titolare del trattamento; ed infine sulla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati, prevista dall’art. 35 del Regolamento europeo, quale processo di valutazione preventiva dell’impatto sul trattamento dei dati personali. La valutazione d’impatto infatti permetterà di valutare la necessità e proporzionalità del trattamento, gestire i rischi per i diritti e le libertà delle persone fisiche che siano coinvolte in operazioni di trattamento di dati personali, nonché garantire e dimostrare che le operazioni di trattamento siano conformi alle disposizioni del Regolamento.

Focus su 3 domande:

  • Quali sono le informazioni sensibili raccolte dai dispositivi intelligenti?
  • Come gestirle nel rispetto della privacy?
  • Quali sono le indicazioni provenienti dal Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali?

Il Webinar sarà tenuto da Andrea Reghelin* e si rivolge a esponenti di imprese nonché a professionisti che si occupano di progetti legati all’Internet of Things e sono interessati ad approfondire i principali impatti delle vigenti normative e di quelle in corso di approvazione.

*Andrea Reghelin
Legale, associate partner di Partners4Innovation, svolge dal 2004 l’attività di consulenza direzionale in progetti di compliance, con particolare riferimento ai settori della data protection e della responsabilità amministrativa degli enti dipendente da reato, occupandosi di aspetti normativi, organizzativi e tecnologici. Ha coadiuvato numerose aziende nella gestione di progetti complessi legati all’applicazione della normativa sulla protezione dei dati personali e delle tematiche ad essa correlate (sicurezza informatica, investigazioni informatiche, dematerializzazione) e attualmente supporta e affianca numerose aziende nel percorso di adeguamento al GDPR.

Per maggiori informazioni e per iscirversi, cliccare qui.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
internet of things
N
normative

Articolo 1 di 5