Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Marketing

Scegliere e configurare l’auto sullo smartphone: lo showroom di BMW si fa virtuale

La mobile app, realizzata da Accenture e presentata al CES 2017 permetterà grazie alla realtà aumentata di Google Tango di scoprire i modelli della Serie “i” (trazione elettrica) ovunque ci si trovi, di personalizzare l’automobile, e di effettuare l’ordine presso il concessionario direttamente dallo smartphone

16 Gen 2017

redazione

Uno showroom virtuale, in palmo di mano e letteralmente ubiquo. È ciò che ha creato BMW grazie alla tecnologia Tango di Google e alla collaborazione con Accenture, che ha sviluppato l’applicazione mostrata qualche giorno fa al CES di Las Vegas: i clienti della casa automobilistica bavarese potranno visualizzare i modelli della Serie “i” (i3 e i8, caratterizzate dalla trazione elettrica) in tre dimensioni e a grandezza naturale ovunque, sfruttando la realtà aumentata e godendo di un’esperienza immersiva data dal fotorealismo delle immagini digitali proiettate sui display dei dispositivi mobile.

Girare intorno all’auto, guardare i dettagli dell’abitacolo e decidere su una varietà di opzioni, dal modello, al colore della vernice, passando per il tipo di ruote fino alla tappezzeria interna, con la possibilità inoltre di accendere il motore e le luci e ascoltare i programmi radio come se si fosse a bordo. Dopo aver utilizzato l’app per configurare l’automobile ideale, il cliente può, indipendentemente dal luogo in cui si trova, salvare le preferenze sulle opzioni e inviarle alla concessionaria per poi effettuare ulteriori cambiamenti prima dell’acquisto. L’app consente anche di fotografare la schermata e di condividere la configurazione preferita sui social media o per e-mail.

Tutte funzionalità offerte dalle capabilities di Tango: tecnologia sensoriale, tracciamento del movimento, area learning e percezione della profondità per generare l’interazione. La tecnologia di Google permette infatti ai dispositivi mobili di muoversi nel mondo fisico come si muove un essere umano. Tango comporta un nuovo tipo di percezione dello spazio per i dispositivi Android in quanto aggiunge la visualizzazione avanzata al computer, l’elaborazione delle immagini e speciali sensori di visualizzazione. Un dispositivo abilitato alla tecnologia Tango mappa l’ambiente circostante a 360 gradi, con il risultato che, quando si muove, il device stesso naviga e visualizza l’ambiente nella sua mutevolezza proprio come farebbe una persona. Poiché è visualizzata mediante il dispositivo, l’auto virtuale si muove in relazione al movimento dell’utente.

L’app realizzata da Accenture (che ha sostenuto l’integrazione strategica di Tango nel processo di vendita del Gruppo BMW, offrendo all’azienda un ulteriore elemento per promuovere l’uso del digitale nell’ambito delle proprie attività commerciali) sarà disponibile nel Google Play Store, e rappresenta uno dei primi progetti pilota che coinvolgerà diversi concessionari BMW, con l’obiettivo di rivoluzionare le modalità di scelta delle auto grazie a un processo più interattivo.

Articolo 1 di 5