Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

strategie

Integrazione del Wi-Fi con i sistemi IT del retailer, nasce così il “negozio del futuro”

Mentre in passato la connessione Wi-Fi dedicata ai clienti era vista come una riluttante necessità, oggi è un elemento portante per la fidelizzazione dei clienti e un potente strumento integrativo per una migliore definizione delle strategie aziendali. A raccontarne le potenzialità Cloud4Wi, azienda specializzata in piattaforme cloud based di servizi per advanced guest Wi-Fi

20 Dic 2016

Andrea Calcagno, CEO & Co-Founder Cloud4Wi

Nell’era dell’e-commerce, il negozio fisico è chiamato a giocare, e vincere, un’importante sfida per poter trarre utili dall’attività di vendita tradizionale. La sua sopravvivenza, ma anche il suo successo, sono determinati proprio dalla strategia digitale che i retailer intenderanno adottare.

In tale direzione, riveste un ruolo centrale l’integrazione del guest Wi-Fi presente all’interno del negozio con i sistemi IT adottati dal retailer stesso. Mentre in passato la connessione Wi-Fi dedicata ai clienti era vista come una riluttante necessità, oggi è considerata non solo come elemento portante per la fidelizzazione dei clienti, ma anche come potente strumento integrativo per una migliore definizione delle strategie aziendali.

Tale integrazione, che si snoda secondo diverse modalità, garantisce ai retailer un ROI immediato.

Arricchire la opt-in marketing list

Il guest Wi-Fi permette ai retailer di raccogliere, in conformità alla normativa vigente sulla tutela dei dati personali, informazioni personali dei propri clienti quali indirizzo email, numero di telefono, profilo social, in base al metodo di login utilizzato per l’accesso. Questi dati possono arricchire direttamente i sistemi CRM e ERP dei retailer con nuovi contatti da poter utilizzare nelle campagne promozionali, qualora i clienti abbiano fornito espressamente il proprio consenso.

Valutare il conversion rate

L’integrazione del guest Wi-Fi con i POS attivi all’interno del negozio permette una conoscenza ancora più approfondita dei comportamenti dei clienti e delle loro scelte di acquisto non solo online ma anche in negozio. In questo modo, i retailer possono facilmente costruire offerte e promozioni costruite “su misura” per ogni tipologia di clientela.

Aiutare gli assistenti di vendita

Gli assistenti di vendita giocano un ruolo centrale nel processo di acquisto e il guest Wi-Fi può aiutarli nel curare il cliente e nel guidarlo nelle scelte di acquisto. Una volta raccolte le informazioni sul singolo cliente, gli assistenti di vendita sono in grado di anticipare le esigenze del cliente fidelizzato e di proporgli le offerte e le promozioni più in linea con il suo profilo.

Incentivare l’utilizzo della mobile app

Un’ulteriore integrazione è quella del guest Wi-Fi con mobile app del retailer. Tale integrazione consente non solo un ulteriore processo di fidelizzazione del cliente – che così, tramite la mobile app, è continuamente aggiornato sulle attività del negozio – ma facilita anche l’utilizzo della connessione quando il cliente ritorna nel negozio stesso, evitandogli ulteriori operazioni di login al guest Wi-Fi.

Migliorare la customer experience

Grazie al guest Wi-Fi, i retailer possono accogliere i propri clienti in negozio con un portale di benvenuto, fruibile direttamente dal terminale mobile, in linea con la propria “immagine” e consistente in tutti i negozi. I retailer possono anche ingaggiare i propri clienti attraverso i terminali mobili, esponendo nella vetrina digitale le ultime offerte, promuovendo i programmi di loyalty, oppure somministrando sondaggi mirati per conoscere i gusti e le preferenze della clientela.

Nell’ambito di questa integrazione, i CIO giocano un ruolo cardine nel processo di progettazione e realizzazione del negozio del futuro. Essi, infatti, hanno la responsabilità di pensare ad un uso più intelligente del guest Wi-Fi e scegliere, di conseguenza, la piattaforma che abilita i servizi a valore aggiunto over guest Wi-Fi identificato.


Articolo 1 di 4