Sponsored Story

Calendario Marketing 2023: come semplificare e ottimizzare il CRM in questo nuovo anno

Per fornire messaggi e promozioni personalizzate, i Marketer possono oggi fare affidamento su piattaforme digitali innovative come quella di Splio. Anche il momento deve essere quello giusto: per questo la società ha messo a punto uno speciale calendario con tutte le ricorrenze – note e meno note – che aiutano a sviluppare campagne mirate ed efficaci

Pubblicato il 19 Gen 2023

Il 2023 del Marketing è all’insegna della personalizzazione e della rilevanza dei messaggi. Per campagne efficaci, i brand devono oggi ricorrere a piattaforme tecnologiche innovative, in grado di creare relazioni one-to-one, rendendo dunque ogni singolo cliente un segmento a sé stante. Splio, società che ha sviluppato una piattaforma proprietaria di marketing individualizzato, parla di «Individuation Marketing» come la soluzione che risolve le problematiche che le aziende fronteggiano nelle loro campagne tradizionali.

«Grazie all’uso di algoritmi di intelligenza artificiale, la piattaforma di Individuation Marketing di Splio permette di superare i limiti del marketing segmentato per arrivare al marketing one-to-one e trasmettere ogni giorno le campagne più rilevanti sui canali più appropriati per ciascuno dei clienti nel database aziendale», spiega Diana Capitta, Sales Manager di Splio.

Diana Capitta

Sales Manager di Splio

Il calendario social: gli appuntamenti del 2023

Non basta il messaggio giusto alla persona giusta, però. Occorre anche inviarlo al momento giusto. Per questo, Splio ha messo a punto un calendario pensato per i Marketer, dove sono segnalati all’incirca sei appuntamenti per mese, che vanno dai classici momenti chiave del marketing – come i saldi invernali e estivi, il Black Friday, la stagione dello shopping natalizio – alle ricorrenze più gettonate dell’advertising – come San Valentino e la Festa della mamma – fino alle occasioni meno note ma che rappresentano delle opportunità interessanti proprio perché sono più mirate e “specializzate” – per esempio, la giornata dei nonni, del sorriso o della pizza.

Scarica ora il calendario marketing 2023 di Splio e prendi spunto per le tue future campagne.

I Pain Points del Marketing

Quali sono i principali mal di pancia dei Marketer oggi? Splio segnala 6 grandi sfide: conoscenza del cliente, segmentazione, gestione delle campagne, pressione marketing, orchestration delle campagne e conversione.

Alla base c’è la moltiplicazione dei dati aziendali, provenienti da fonti diverse, online e offline, che genera complessità soprattutto se i dati vengono mescolati, incrociati e interpretati manualmente. Una risposta efficace è l’automation del processo: permette di selezionare e arricchire i dati grezzi su base quotidiana per generare modelli predittivi che calcolano quanto un prodotto è appetibile per il cliente in un preciso momento e su un preciso canale. In questo contesto, la piattaforma di Individuation Marketing permette di affinare ulteriormente il processo automatizzato, generando modelli predittivi che guardano al singolo individuo, visto che lo stesso prodotto non è necessariamente appetibile per tutti i clienti sullo stesso canale e nello stesso momento. Il marketing individualizzato supera la segmentazione e profilazione in categorie per raggiungere il massimo della precisione: ogni cliente fa storia a sé.

«La promozione diventa perfettamente rilevante perché arriva alla persona giusta sul canale opportuno», afferma Capitta. «Ciò si riflette sul tasso di conversione, che è un altro dei Pain Points, e modula la pressione Marketing, rendendola commisurata con la necessità grazie a una gestione centralizzata che definisce le regole per canale e per tipo di campagna».

L’automation cura efficacemente anche i grattacapi che nascono dalla gestione delle campagne: senza un software dedicato basato sull’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning, spesso il numero delle campagne è limitato dalla pressione Marketing e i messaggi si concentrano su prodotti e offerte. Con la piattaforma di Individuation Marketing, invece, le campagne si attivano automaticamente in base alla pertinenenza.

La piattaforma di Individuation è anche capace di arbitrare ogni giorno la scelta della campagna più rilevante e del canale più appropriato per ogni cliente, tenendo conto dei parametri e degli obiettivi di margine definiti dall’azienda.

La persona al centro del Marketing

Automation e Individuation restano dunque le parole chiave per superare le sfide e centrare gli obiettivi più velocemente e con meno fatica. L’intelligenza artificiale dà potere all’automation per consentire alle aziende di rivolgersi realmente a ogni singolo individuo in maniera pertinente, mai invadente e che punta dritto al risultato.

«La piattaforma di Individuation Marketing di Splio alleggerisce il lavoro dei team CRM», evidenzia Capitta. «È l’IA, infatti, a svolgere molti dei compiti, come la segmentazione fatta sul singolo cliente. Ovviamente dietro questa piattaforma, come dietro tutti i tool di Marketing Automation, restano l’attività, la competenza e la creatività del Marketer in carne ed ossa che lavora sul CRM», prosegue Capitta. «Ma con l’IA il team del Marketing ha a disposizione uno strumento più avanzato che provvede alle operazioni ripetitive, liberando quindi tempo, energie e risorse per lo sviluppo e l’esecuzione della strategia».

Nessuna intenzione, dunque, di scalzare il team del Marketing, che resta fondamentale per definire i parametri strategici che l’IA e il ML dovranno seguire. Ma, una volta forniti alla piattaforma vincoli e regole, come gli obiettivi di fatturato e il tipo di campagna, il software esegue automaticamente attività ripetitive come creazione di scenari, trigger, ed eseguire una serie di calcoli in tempi record (scoring semplice e complesso, ecc.). I parametri e la libreria di opportunità di campagna impostate dal marketer consentiranno alla piattaforma di Individuation di arbitrare ogni giorno in modo totalmente automatizzato la comunicazione più pertinente . L’IA è dunque anche in grado di “decidere”, ma solo in base alle regole che il team del Marketing ha definito, tenendo conto degli obiettivi, delle regole operative e dei vincoli di budget del team CRM.

Il vantaggio del marketing individualizzato è di avere migliore certezza di dare al consumatore o al cliente il messaggio che desidera o che lo interessa e lo coinvolge. «Con il marketing individualizzato riusciamo a ottenere un obiettivo essenziale per i brand: coltivare un rapporto duraturo, pertinente e unico con ciascuno dei suoi clienti», conclude Capitta. «Splio ha integrato l’Intelligenza Artificiale proprio per mettere finalmente il cliente al centro delle strategie di Marketing. Ed è grazie alla nostra esperienza nella conoscenza del cliente e al nostro investimento in nuove tecnologie come il Machine Learning, che abbiamo sviluppato l’Individuation Marketing».

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Redazione
Canali
M
Marketing
Argomenti trattati

Personaggi

Diana Capitta

Aziende

Splio

Approfondimenti

C
crm
I
intelligenza artificiale
P
personalizzazione

Articolo 1 di 4