TREND

Accessibilità digitale: opportunità e sfide per le aziende del settore finanziario

L’evoluzione del quadro normativo europeo e italiano spinge banche, assicurazioni e società di Wealth Management a rivedere le proprie strategie di innovazione in chiave tecnologica. Quali sono i principali vantaggi e gli elementi da considerare attentamente per rendere i sistemi accessibili a tutti

Pubblicato il 16 Gen 2024

Ana Gjata

Manager, Financial Services, EY

Donatella Laudati

Cyber Security and Data Protection Leader, Financial Services, EY

In Italia, il panorama dell’accessibilità digitale è caratterizzato da profondi cambiamenti in corso, stimolati dal Decreto-legge 76/2020, che ha introdotto nuovi obblighi di accessibilità anche per le aziende private. Queste ultime stanno trasformando questi obblighi normativi in un vantaggio competitivo, migliorando l’accessibilità dei loro servizi digitali attraverso una serie di strategie mirate.
Tra quelle più diffuse, il monitoraggio periodico – tramite attività di audit regolari – per identificare e correggere eventuali problemi di accessibilità; l’avvio di attività implementative volte all’adozione di standard di accessibilità come WCAG e la ristrutturazione dei loro siti web, per garantire una migliore navigabilità e leggibilità, introducendo aspetti innovativi nel design dei prodotti e nella Customer Experience.

Come migliorare l’accessibilità dei siti web

Ecco alcuni esempi di modifiche all’accessibilità digitale che possono migliorare significativamente l’esperienza del cliente:

  • Miglioramento del contrasto dei colori;
  • Disponibilità di testi alternativi per le immagini e video;
  • Creazione di layout intuitivi e facilmente navigabili;
  • Sviluppo di funzioni di ridimensionamento del testo;
  • Personalizzazione dell’interfaccia tramite integrazione di funzionalità di assistenza in tempo reale.

Implementando queste modifiche, le aziende possono garantire un’esperienza digitale inclusiva e migliorare la soddisfazione complessiva del cliente.

I riflessi sull’engagement e la fidelizzazione

I cambiamenti normativi introdotti con il Decreto-legge 76/2021 stanno guidando le aziende verso una maggiore sensibilità all’inclusione, non solo come dovere morale, ma anche come strategia per ampliare il proprio target e ingaggiare le giovani generazioni.

WHITEPAPER
Punta su una gestione dei dati evoluta per aumentare l’engagement dei clienti

L’accessibilità migliora l’usabilità e l’esperienza generale, rendendo i servizi accessibili a un pubblico più ampio, compresi gli utenti con disabilità. Questo non solo aumenta la base di clienti potenziali, ma migliora anche la fedeltà e la soddisfazione del cliente. In secondo luogo, evidenzia un forte impegno verso la responsabilità sociale e l’inclusione, aspetti sempre più valorizzati dai consumatori moderni. Un’azienda vista come socialmente responsabile può attirare clienti e talenti che condividono valori simili.

Infine, l’innovazione necessaria per raggiungere l’accessibilità spesso porta alla ricerca di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, che possono migliorare l’efficienza operativa e posizionare l’azienda come leader nel suo campo. L’accessibilità non è solo una questione di conformità, ma un’opportunità strategica per distinguersi nel mercato.

Le sfide alla conformità

Nel loro percorso verso la conformità ai requisiti della normativa sull’accessibilità, gli istituti finanziari si trovano ad affrontare diverse sfide. Una delle principali è l’aggiornamento tecnologico: adeguare siti web e applicazioni alle nuove norme richiede competenze specifiche e spesso investimenti significativi. Anche la formazione del personale è essenziale.

I dipendenti devono comprendere l’importanza dell’accessibilità digitale ed essere in grado di implementarla nelle loro funzioni quotidiane. Le aziende devono inoltre garantire che la conformità all’accessibilità si integri con le strategie e gli obiettivi di business, affrontando questa transizione in modo strategico e coerente.

Il valore di un approccio inclusivo

In definitiva, l’accessibilità digitale non è solo un dovere, ma un investimento nel miglioramento collettivo della nostra esperienza online. In conclusione, investire nell’accessibilità digitale non è solo una questione di conformità normativa, ma rappresenta un imperativo etico e strategico per le aziende. La creazione di esperienze digitali accessibili non solo abbassa le barriere per le persone con disabilità, ma arricchisce l’esperienza per tutti gli utenti. Un approccio inclusivo non solo rispecchia i valori di una società aperta ed equa, ma potenzia anche la portata del business, attraendo una base di clientela più ampia e fedele.

Con tecnologie in continua evoluzione e la consapevolezza crescente dell’importanza dell’accessibilità, le aziende che abbracciano questa filosofia stanno plasmando un futuro digitale più equo, sostenibile e gratificante per tutti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Ana Gjata
Manager, Financial Services, EY

Manager, Financial Services, EY

Donatella Laudati
Cyber Security and Data Protection Leader, Financial Services, EY

Cyber Security and Data Protection Leader, Financial Services, EY

Articolo 1 di 4