Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Sponsored Story

Gestire il cambiamento nell’era digitale. 5 requisiti chiave per il successo dei CFO

I Chief Financial Officer non possono più permettersi di essere vincolati dai loro sistemi gestionali, devono poter contare su ambienti che, seppur complessi, siano dinamici e in grado di rispondere alla necessità di produrre report dettagliati. L’analisi di Infor

26 Mar 2018

Le organizzazioni finanziarie e assicurative stanno operando in un periodo di cambiamento senza precedenti, fornendo servizi in un contesto dove gli obiettivi sono in ​​continua evoluzione. Dalla gestione della crescita alle riorganizzazioni, dalle dismissioni e acquisizioni per accedere a nuovi mercati alle regole contabili e ai nuovi adempimenti di legge, i responsabili amministravi devono affrontare molte sfide che riguardano tutti gli ambiti aziendali.

L’impatto di questi cambiamenti si manifesta sulla funzione amministrativa con la richiesta di report sempre più dettagliati, facendo i conti anche con l’accresciuta complessità delle registrazioni e i tempi più brevi per rispondere ai regolatori esterni. Secondo la Deloitte University Press, questo nuovo panorama normativo colloca le sfide delle istituzioni finanziarie in aree come la corporate governance, la propensione al rischio, l’adeguatezza patrimoniale, le prove di stress, il rischio operativo, i dati, i sistemi informativi e la cultura del rischio, solo per citarne alcuni. Per prepararsi a questi cambiamenti e rispondere alla prossima tornata di riforme, che sembra inevitabile, le istituzioni avranno bisogno di flessibilità sia nei loro programmi di adeguamento alle nuove normative che nel loro modello di business.

Quali strategie tecnologiche adottano le aziende per rispondere alle nuove aspettative?

I CFO non possono più permettersi di essere vincolati dai loro sistemi gestionali, che, al contrario, dovrebbero avere come presupposto supportarli piuttosto che rallentarli. Per semplificare il processo di valutazione dei vantaggi e degli svantaggi dei sistemi che consentiranno loro di gestire meglio i complessi cambiamenti dell’azienda, possono essere scelti 3 approcci:

  • mediante i grandi ERP monolitici e generalisti;
  • “line of business”, ovvero mediante l’estensione di funzionalità di sistemi nati per altri scopi;
  • “best-in-class per la gestione amministrativa + applicazioni line-of-business”, che riunisce il meglio di entrambi gli approcci.

5+1 requisiti per il successo

Può essere difficile trovare un sistema in grado di operare in modo efficace in un ambiente dinamico e complesso. Per essere sicuri di scegliere quello che risponda alle esigenze dei CFO, le condizioni da soddisfare sono cinque:

  • un ambiente unico e integrato per semplificare l’elaborazione delle transazioni multi-sorgente;
  • transazioni “intelligenti” che possano aggiungere dimensioni e contesto, importanti per le attività di performance management e vitali dal punto di vista degli adempimenti;
  • facilità di integrazione con altri sistemi;
  • estese funzionalità di reporting, senza richiedere il supporto dell’IT per costruirli;
  • un sistema che soddisfi i requisiti internazionali in quanto maggiormente in grado di gestire i cambiamenti;
  • il “Bonus”: un’unica interfaccia utente.

Queste considerazioni sono state al centro dello studio condotto da Infor, redatto con la medesima passione che l’azienda mette a servizio dei suoi 90.000 clienti nel supportarli nelle loro attività di business, così come nello sviluppo di soluzioni. Alcune di queste soluzioni hanno fatto della moderna tecnologia lo strumento per offrire applicazioni verticali specifiche ai diversi settori di mercato, includendo “Industry best practices” derivanti da decenni di esperienza. Se a ciò si unisce l’Intelligenza Artificiale per rivisitare le modalità di utilizzo del software e gli algoritmi science-driven e industry-aware disponibili nelle soluzioni, abbiamo ottenuto il fondamento ed il substrato sul quale i clienti possono costruire la propria digital trasformation.

Gestire il cambiamento nell’era digitale. 5 requisiti chiave per il successo dei CFO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 5