Success Story

La valutazione del rischio creditizio arricchisce la fatturazione elettronica di Beckman Coulter

La filiale italiana della multinazionale della diagnostica, dopo aver implementato la fatturazione con Aliquid, ha arricchito la sua piattaforma con il servizio CreditShield di ITFinance. Obiettivo: monitorare in tempo reale il parco clienti e fornitori e segnalare, con notifiche tempestive, variazioni di stato o negatività, per tenere sotto controllo la solvibilità e conoscere lo stato di salute delle imprese con un colpo d’occhio

14 Ott 2020

Gianluigi Torchiani

Quando un’azienda ha a che fare con decine di migliaia di fatture l’anno e un numero elevato di clienti è importante non soltanto che l’intero processo di fatturazione elettronica funzioni nella maniera più opportuna e rispettosa dei vincoli normativi, ma occorre anche avere la possibilità di verificare lo stato delle fatture e il merito creditizio dei clienti, così da individuare con rapidità le possibili insolvenze e stabilire a quali di queste dare la priorità. Queste necessità hanno spinto Beckman Coulter Italia, importante nome della diagnostica italiana, prima ad affidarsi ai servizi di fatturazione elettronica di Aliquid e, in un secondo momento, ad aggiungere le soluzioni sviluppate da ITFinance per il mondo del credito.

«Oggi abbiamo una visibilità completa per verificare in ogni momento lo stato della fattura»

Ma andiamo con ordine: Beckman Coulter Italia, filiale italiana dell’omonima multinazionale della diagnostica, ha clienti che hanno a che fare con il mondo sanitario (aziende ospedaliere, case di cura e università, centri di ricerca, laboratori analisi), sia del mondo pubblico che privato con un numero imponente di fatture annuali. La strada si è così incrociata con quella di Aliquid, player attivo nella fatturazione e gestione documentale, con un’esperienza consolidata nell’ambito dei dispositivi medici.

Come racconta Carmen Frigerio, responsabile del credito di Beckman Coulter Italia, «Lavoriamo con Aliquid dal 2017, da quando cioè è nata l’esigenza di lavorare con un provider esterno e strutturato che potesse supportare e sopportare il nostro volume di fatture. Il precedente operatore a cui ci appoggiavamo, infatti, non era organizzato in maniera tale da supportare le nostre esigenze».

Il progetto di fatturazione, completato a partire dalla primavera del 2018, ha avuto degli impatti significativi sull’attività di un’azienda come Beckman Coulter: «La nostra necessità principale è quella di avere visibilità di quello che succede dal momento in cui viene inviata la fattura fino al saldo da parte del cliente. In questo senso l’esperienza con Aliquid è stata molto positiva, poiché oggi possiamo contare su una visibilità completa: in qualsiasi momento è possibile verificare lo stato della fattura e capire se ci sono delle azioni da effettuare, con notevoli benefici soprattutto dal punto di vista del tempo risparmiato».

Beckman Coulter: «Ecco come monitoriamo clienti e fornitori in tempo reale»

Su questo servizio di fatturazione, ormai rodato e funzionante, si è innestata la soluzione Creditshield sviluppata da ITFinance, società del Gruppo Ifin Sistemi: si tratta di un servizio, pensato appositamente per essere integrato nelle piattaforme di terze parti (come la fatturazione elettronica di Aliquid), che è in grado di monitorare in tempo reale il parco clienti e fornitori e segnalare, con notifiche tempestive, variazioni di stato o negatività per misurare la solvibilità e per conoscere lo stato di salute delle imprese con un colpo d’occhio.

Come mette in evidenza Fabrizio Pastorello, General Manager di Aliquid, «La collaborazione è nata abbastanza casualmente durante il periodo del lockdown, quando siamo stati contattati da ITFinance. Ma nasce anche dalla nostra consapevolezza di quanto la fatturazione elettronica sia un treno ormai del tutto avviato. Al di sopra di questa base consolidata diventa dunque possibile costruire una serie di servizi a valore aggiunto, come ad esempio quello fornito da ITFinance. Si tratta, tra l’altro, di una società che conosciamo da molto tempo e che condivide con Aliquid il medesimo bacino culturale e la stessa modalità di approccio alle nuove tecnologie digitali. Una volta chiuso l’accordo, siamo andati alla ricerca di clienti pilota che potessero testare questo tipo di soluzioni, tra cui Beckman Coulter, anche perché sapevamo che gli aspetti creditizi erano gestiti direttamente in Italia».

Fabrizio Pastorello

General Manager di Aliquid

Un’integrazione che si è rivelata estremamente efficace per il cliente finale: «La soluzione, visibile su uno strumento di utilizzo quotidiano come la piattaforma delle fatture elettroniche, si sta dimostrando efficace. Infatti, le informazioni che arrivano da Creditshield, basate sugli score e sui trend del cliente, ci aiutano ad assegnare le giuste priorità e scegliere quali fatture non saldate affrontare con più urgenza», conclude la responsabile credito di Beckman Coulter Italia. Nel prossimo futuro la collaborazione tra Aliquid e ITFinance è destinata ad espandersi ulteriormente, attraverso l’introduzione di nuovi servizi a valore rivolti ai clienti finali che riguarderanno il recupero crediti e le soluzioni di pagamento e incasso.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4