Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Video intervista

UniCredit: OneNet, il social network per i dipendenti

Il Gruppo ha realizzato una piattaforma 2.0 che al momento coinvolge 18mila persone in 10 Paesi, con 55 community attive. L’obiettivo è migliorare il flusso dei processi interni e facilitare il knowledge sharing e la collaborazione a distanza tra i colleghi.

25 Nov 2011
UniCredit è tra i primi gruppi finanziari Europei. Conta oltre
40 milioni di clienti, distribuiti in 22 paesi. I mercati
principali nei quali opera sono l’Italia, l’Austria,
la Germania, la Polonia e i paesi CEE (Central and Eastern
Europe). In un gruppo molto articolato come quello di UniCredit,
caratterizzato da un contesto dinamico di acquisizioni e
riorganizzazioni aziendali di grande impatto, le
necessità di sviluppare un’identità comune e di
assicurare una comunicazione efficace e coerente
all’interno del Gruppo
, hanno da sempre ricoperto
un ruolo prioritario.
Per rispondere a queste esigenze nel Febbraio 2009 viene avviato
il progetto OneNet, il social network professionale interno, che
si propone di utilizzare gli strumenti web 2.0 per
migliorare il flusso di processi interni e facilitare il
knowledge sharing e la collaborazione a distanza tra i
colleghi
. La piattaforma introdotta si basa su due
elementi principali: My Site è l’area personale
di ogni utente che racchiude tutte le informazioni di carattere
personale e professionale e consente la connessione con gli altri
membri del network; Community è l’area
collaborativa, in cui condividere interessi, informazioni e
opinioni attraverso l’utilizzo di social features. Nello
specifico le Communities fortemente orientate al Business sono
finalizzate allo scambio di informazioni relative a
progetti e best practices
.
La realizzazione del progetto pilota ha visto la collaborazione
delle funzioni di Group Internal Communications & Internal
Channels e Group Operations & ICT Factories. Successivamente
sono state coinvolte anche le diverse funzioni di Business.
Dal lancio della piattaforma sono stati invitati circa
18.000 dipendenti e coinvolti 10 paesi
. Ad oggi sono
attive circa 55 Business Communities. È in
corso l’integrazione del progetto con la nuova Intranet,
che raggiungerà tutti i 162.000 dipendenti nei Paesi in cui il
Gruppo opera. Dal punto di vista della Governance OneNet è
gestito secondo un modello “hub-and-spoke”: due team
a livello di Holding si occupano della raccolta delle esigenze
dei clienti interni e un team IT coordina la creazione delle
Community e ne segue gli sviluppi. Tra i team centrali, la
funzione di Community Team, in maniera congiunta al team Internal
Digital Channels, svolge un’attività di supporto
consulenziale rispetto ai servizi offerti sulle Community
nell’area di Business di Group Operations & ICT
Factories, che conta la maggior parte della popolazione attiva
nel network.
Nella fase di iniziale di adozione è stata coinvolta anche la
funzione Legal & Compliance in modo che si definissero degli
standard comportamentali dei colleghi all’interno
del network
e che i termini di utilizzo del servizio
fossero compliant con le legislazioni locali in materia. La
rapida diffusione della piattaforma OneNet tra i dipendenti ha
portato a un elevato tasso di response rate, pari al
54,5% (9.784 utenti
hanno sottoscritto
l’iscrizione al network – dati aggiornati a luglio
2011). I vantaggi competitivi più consistenti sono stati
riscontrati in termini di coinvolgimento partecipativo dei
colleghi, maggiore efficacia della collaborazione a distanza e
raccolta bottom-up di suggerimenti di natura progettuale. Nel
breve termine UniCredit ha intenzione di coinvolgere sempre più
colleghi all’interno di OneNet e arricchire la struttura
delle Communities con ulteriori funzionalità social,
possibilmente integrate con le altre piattaforme interne del
Gruppo. Ad esempio sta per essere rilasciato all’interno
del network anche il “Workspace”, una stanza virtuale
che sostituirà gli attuali strumenti di collaborazione
documentale a distanza.
L’obiettivo finale di UniCredit è sostenere
l’adozione di questi strumenti 2.0 tra i propri dipendenti
e, soprattutto, garantire agli utenti un’esperienza di
navigazione unica e coerente, che semplifichi le
attività lavorative quotidiane
.

Articolo 1 di 5