Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Philips Electronics

Philips Electronics

.

18 Giu 2012

Royal Philips Electronics è un’azienda multinazionale con
sede in Olanda, leader mondiale nell’elettronica in ambito
healthcare, Illuminazione e consumer lifesyle. Attualmente
l’azienda occupa circa 122.000 dipendenti in oltre 100
Paesi, e nel 2011 ha realizzato un fatturato pari a 22,6 Miliardi
di €.

Philips propone soluzioni innovative per le terapie cardiache,
intensive e a domicilio, nonché per l’illuminazione a
risparmio energetico e nuove applicazioni per
l’illuminazione, oltre a soluzioni lifestyle per il
benessere personale (rasatura e apparecchi per la cura personale,
dispositivi per l’intrattenimento portatile e per
l’igiene orale).

L’azienda si articola su 3 business unit distinte,
sulla base dei prodotti commercializzati
: Consumer
Lifestyle (piccoli elettrodomestici), Lighting (lampadine per la
casa e per le auto) e Health Care e sistemi medicali. Questa
differenziazione si riflette anche in un differente approccio
alla Digitalizzazione dei processi del ciclo
Ordine-Consegna-Fatturazione.

Per quanto riguarda il business Consumer Lifestyle, Philips ha
partecipato sin dalle primissime fasi ai tavoli tecnici per la
definizione del protocollo di comunicazione EDIEL
all’interno della filiera Elettrodomestici ed Elettronica
di Consumo. Proprio per questo, l’azienda ha da
subito adottato questo standard con l’obiettivo di
riorganizzare anche i propri processi interni di fulfillment e
gestione ordini
. Prima dell’introduzione del
protocollo EDIEL, Philips riceveva solo l’8% degli ordini
in formato elettronico strutturato: ora questi ordini sono pari a
circa il 35%.

Una quota significativa di questi volumi si inserisce in un
progetto più ampio di completa Digitalizzazione dei processi,
dall’anagrafica alla fatturazione: i principali partner
commerciali oggi attivi su questo orizzonte esteso sono, per
esempio, Domex (Gruppo Expert) e Mediamarket (che controlla le
insegne MediaWorld e Saturn). Internamente all’azienda è
stato istituito un Comitato EDI – composto da esponenti di
diverse funzioni (IT, Vendite, Logistica, Amministrazione) e
sponsorizzato direttamente dal Direttore Generale – per
discutere le soluzioni adottate e studiare modalità di
estensione verso altri clienti.

La business unit Lighting è molto attiva sul fronte della
Digitalizzazione dei processi, utilizzando METEL – il
protocollo standard per la filiera del Materiale Elettrico
– per l’interscambio di documenti e informazioni con
tutti i distributori clienti. Philips è stata tra i primi, nel
1995, ad aderire all’iniziativa METEL: l’azienda ha
sempre creduto nel progetto, spinta dalla necessità di
migliorare efficienza ed efficacia attraverso
l’introduzione dello scambio dati in formato elettronico
strutturato standard. A oggi, si scambiano con questa modalità
circa il 60% degli Ordini, il 70% degli Avvisi di Spedizione e il
85% delle Fatture.

Il business relativo agli apparecchi medicali è peculiare: il
numero di ordini – e, più in generale, di interscambi
informativi – è molto basso, seppur più rilevante in
termini di valore economico medio del singolo ordine.
Considerata la numerica limitata dei documenti transati
unitamente all’elevata specificità degli ordini

(simili a vere e proprie commesse, che richiedono
l’attivazione di progetti ad hoc), Philips si
limita all’invio telematico delle fatture in formato
elettronico conforme alle richieste dei singoli Enti
clienti
. Attualmente, l’azienda ha implementato
anche un progetto di Conservazione Sostitutiva per tutti
principali Libri e Registri contabili prodotti dalle 3 business
unit.

Articolo 1 di 5