Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Business Case

Mil Mil

Grazie allo sviluppo di un applicativo che integra le varie funzioni d’impresa, l’azienda della provincia di Novara controlla lo stato di avanzamento della produzione di nuovi articoli per la cura della persona, riducendone il time to market

14 Nov 2011

Negli ultimi anni, Mil Mil azienda del Gruppo Mirato nata nel 1976 a Landiona (Novara) che si occupa della produzione e della distribuzione di articoli per la cosmesi e la cura della persona sia conto terzi sia utilizzando propri brand (Mil Mil, Delice, Figaro, Elidor, Strabilia) ha incrementato la propria produzione grazie alla dimostrata capacità dell’azienda di sviluppare nuovi prodotti con un fatturato cresciuto da 35,2 milioni di Euro nel 2004 a 59,5 milioni nel 2010.

In collaborazione con Nicma Informatica, business partner IBM, Mil Mil ha adottato un software per la gestione della progettazione e dello sviluppo di nuovi prodotti, integrato al sistema gestionale IBM ACG a supporto di un sistema di produzione gestito secondo logiche differenti in base al mercato di riferimento: in particolare, i prodotti a marchio proprio destinati alla GDO vengono realizzati sulla base di previsioni sull’andamento delle vendite in logica make to stock, mentre la produzione conto terzi viene realizzata su commessa.

Barbara Bertola, Responsabile del Controllo di gestione di Mil Mil, sottolinea che «grazie al nuovo applicativo, l’azienda del Gruppo Mirato è in grado di controllare la progettazione e lo sviluppo di ogni nuovo prodotto ottenendo un unico flusso informativo condiviso da tutte le funzioni aziendali coinvolte, a garanzia di una riduzione del Time to Market dei nuovi prodotti con la possibilità in qualsiasi momento di verificare lo stato di avanzamento dei progetti, migliorando la tracciabilità delle attività di Ricerca e Sviluppo, con un miglioramento della qualità dei processi aziendali in conformità con la certificazione ISO 9001:2008».

In precedenza, le proposte, la documentazione tecnica e l’organizzazione dei progetti per lo sviluppo di nuovi prodotti venivano gestite attraverso email e risultava difficile tracciarne lo stato di avanzamento.

L’integrazione fra le aree funzionali
Ora, grazie al nuovo applicativo, ogni funzione aziendale ha la possibilità di accedere a un’area riservata all’interno dell’applicativo per inserire la documentazione relativa al nuovo progetto e per aggiornarne lo stato di avanzamento.

Ad esempio, la direzione commerciale può inserire idee e proposte per nuovi prodotti, specificandone le caratteristiche. La direzione ricerca & sviluppo accede ai dati per completare la formulazione del prodotto e la relativa essenza.

In parallelo, grazie al nuovo software, la direzione acquisti propone i componenti del packaging necessari per la realizzazione dei nuovi prodotti (flaconi, tappi, etichette e via dicendo).

In seguito l’ufficio acquisti e il laboratorio predispongono un campione del nuovo prodotto che, dopo l’approvazione da parte del management aziendale, è così pronto per la produzione.

La funzione produzione, grazie ai dati inseriti a sistema, è in grado di valutare l’impatto della nuova produzione in termini di saturazione delle risorse produttive e logistiche, individuando i lotti minimi di produzione e il livello ottimale delle scorte.

La funzione controllo di gestione può così predisporre il conto economico previsionale del nuovo prodotto a partire dai dati presenti a sistema, esplicitando una stima dell’utile atteso.

In tal modo, risulta più semplice valutare gli investimenti in ricerca e sviluppo effettuati da Mil Mil, allocando correttamente le spese in conto capitale da ammortizzare in conformità ai principi contabili IAS.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
cosmesi
C
cura della bellezza
S
Supply Chain

Articolo 1 di 5