Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Dematerializzazione

Lavazza orchestra la gestione documentale in 90 Paesi insieme a Top Consult

La nuova piattaforma, finalista ai Digital360 Awards nella categoria “Soluzioni B2B”, consente alla multinazionale del caffè di integrare il patrimonio conoscitivo con l’ERP e incrementare l’accessibilità dei collaboratori agli archivi

04 Ago 2016

redazione

Per un’organizzazione complessa come quella di Lavazza, che genera ogni anno un fatturato di 1,4 miliardi di euro attraverso attività in circa 90 Paesi, riuscire a gestire il patrimonio documentale in maniera sicura, agile e robusta rappresentava un problema non da poco. La sfida è stata raccolta da Top Consult, che ha realizzato una piattaforma di orchestrazione digitale integrata con l’ERP (fornito da SAP) in dotazione a Lavazza e facilmente accessibile da qualsiasi collaboratore delle consociate del gruppo, a prescindere dalla posizione geografica e dal tipo di supporto (desktop o mobile) in uso. Come spiega nel video Matteo Zaffagnini, Responsabile Marketing Top Consult, il progetto – finalista ai Digital360 Awards nella categoria “Soluzioni B2B (Fatturazione elettronica, Acquisti e Dematerializzazione)” – ha permesso a Lavazza di ottenere immediati vantaggi di business, anche grazie a una ridefinizione dei processi di management su oltre 16 milioni di documenti archiviati e disponibili on line.

Lavazza orchestra la gestione documentale in 90 Paesi insieme a Top Consult

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 4