Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Focus

Ikea, Media World e La Feltrinelli le aziende retail che meglio usano i Social Network in Italia

I profili Facebook, Twitter e YouTube di Ikea, Media World e La Feltrinelli sono i più aggiornati e i più frequentati dai consumatori italiani. Questo quanto…

16 Apr 2012

I profili Facebook, Twitter e YouTube di Ikea, Media World e La
Feltrinelli sono i più aggiornati e i più frequentati dai
consumatori italiani. Questo quanto emerge dal report
“Brands & Social Media”, l’osservatorio
condotto su 20 aziende retail italiane dall’Università
Cattolica di Milano
e dall’agenzia Digital PR
che ha preso in esame le attività di comunicazione
corporate sui social media di venti catene di negozi

attive a livello nazionale e che vendono prodotti afferenti a
diverse categorie merceologiche.

Il brand svedese conquista il vertice della classifica attuando
una strategia di comunicazione multipiattaforma intensiva:
utilizza infatti Facebook, Twitter e YouTube (mentre non ha un
blog per il mercato italiano) in cui spiccano gli elevati tassi
di interazione degli utenti rispetto ai contenuti pubblicati
dall’azienda. I quattro gradini successivi della classifica
sono invece occupati da Media World, La Feltrinelli, Euronics e
Fnac. La strategia adottata da queste aziende è del tutto
analoga a quella di Ikea, ma non i risultati.

Dal punto di vista delle piattaforme si assiste al consolidamento
di Twitter e YouTube accanto alla presenza stabile di Facebook,
che appare ormai un punto di passaggio obbligato per le aziende
che vogliono comunicare sui social media. Delle venti
aziende selezionate quattordici
, infatti,
risultano attive sui social media per il mercato
italiano
. Di queste, tredici hanno una pagina su
Facebook, undici un profilo su Twitter e altrettante su YouTube.
Per il periodo di analisi non sono stati in assoluto rilevati i
profili di due sole aziende (Semeraro ed Expert) mentre Foot
Locker, H&M e Zara hanno dei profili, ma internazionali.
Mondadori Multicenter ha invece una pagina Facebook ma non è
stata considerata poiché non è stata aggiornata durante
l’intero periodo di analisi (febbraio 2012).

Un dato in controtendenza è la presenza di blog
aziendali
, attivati da quattro aziende (BricoCenter,
United Colors of Benetton, Fnac e La Feltrinelli) utili a
veicolare contenuti in modo più descrittivo rispetto al sito o
ai social network
, anche se non sembrano riscuotere il
medesimo successo.

Articolo 1 di 5