HealthTech360.it il nuovo portale di Digital360 sulla sanità digitale

L'iniziativa

Nasce HealthTech360.it, il nuovo portale del Gruppo Digital360 dove sanità e digitale si incontrano

Un progetto editoriale dedicato a esplorare l’applicazione delle tecnologie digitali al settore della salute, due mondi ancora troppo distanti. Il direttore Massimo Mattone: “L’ambizione è favorire il cortocircuito vitale tra medici e tecnici, ricerca accademica e startup, istituzioni e imprese”

08 Nov 2021

Redazione

Il Gruppo Digital360 si arricchisce di un nuovo portale verticale dedicato alle tecnologie e all’innovazione per la salute, il benessere e la qualità della vita: HealthTech360.it.

Raffaello Balocco

CEO di Digital360, Professore Associato del Politecnico di Milano

“Con HealthTech360.it, il network Digital360 raggiunge i 59 asset digitali, tra portali, canali web e newsletter tematiche, con una media mensile di 2,6 milioni visitatori unici mensili. Il nostro network aggiunge un importante pilastro, quello della salute, alla sua già ampia offerta in ambito B2B. La nostra missione come Gruppo resta quella di favorire l’incontro tra chi cerca e chi offre innovazione nel nostro Paese, e da oggi estendiamo questa missione ad un settore strategico e rilevante, che deve affrontare nei prossimi anni un percorso di profonda trasformazione, anche grazie alle tecnologie digitali”, dichiara Raffaello Balocco, Ceo di Digital360.

Digital health, perchè parlarne ora

La pandemia ha dato una forte spinta alla sanità digitale, o digital health, ovvero all’applicazione delle tecnologie digitali al settore della salute, basti guardare alla diffusione della telemedicina per consentire un contatto diretto e immediato col medico curante quando incontrarsi di presenza era praticamente impossibile. A confutare ciò, comunque, ci sono i dati: secondo l’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano nell’ultimo anno il mercato della sanità digitale in Italia ha raggiunto il valore di 1,5 miliardi di euro, pari all’1,2% della spesa sanitaria pubblica. Numeri destinati a crescere con l’attuazione del PNNR, che prevede circa 15 miliardi di euro in investimenti nella “Missione 6 su Salute e Innovazione”, tanto che nel 2025, si stima a livello globale, il mercato della digital health varrà 657 miliardi di dollari, un salto non indifferente se si pensa che ne valeva 175 nel 2019.

WHITEPAPER
Come realizzare una strategia di SICUREZZA per la RESILIENZA integrata
Sicurezza
Cybersecurity

In questo contesto, HealthTech360.it rappresenta un progetto editoriale di divulgazione scientifica rivolto a tutti gli attori del “sistema salute” (ceo, top manager, decision maker, professionisti, medici e operatori sanitari) che intendono approfondire i vantaggi e le opportunità di business offerte dall’innovazione tecnologica e digitale in particolare in questo ambito.

HealthTech360.it avvicina mondi distanti: sanità e tecnologia

Diretto da Massimo Mattone, il portale HealthTech360.it offrirà un’analisi costante e approfondita dello scenario italiano e internazionale, dei trend di mercato, delle case history e best practice nell’ambito “digital health” e “digital pharma”, con contributi di esperti provenienti dal mondo accademico, istituzionale e imprenditoriale come parti di un unico racconto ispirato al paradigma “One Health” che vede nella sostenibilità ambientale, economica e sociale una delle principali sfide per il futuro della sanità digitale.

“La tecnologia sta rivoluzionando la medicina e il futuro della nostra salute. La crescita esponenziale delle tecnologie emergenti sta spingendo il mercato globale verso numeri che tratteggiano sin da ora il 2021 come il miglior anno di sempre per gli investimenti in salute digitale. Un’atmosfera di euforia che però deve fare i conti con la grande difficoltà di far comunicare tra loro gli attori di due mondi ancora distanti: medicina e tecnologia. HealthTech360.it nasce con l’ambizione di favorire il cortocircuito vitale tra medici e tecnici, ricerca accademica e startup, istituzioni e imprese. Serve una visione olistica della salute ispirata alla condivisione della conoscenza e alla contaminazione tra competenze diverse”, afferma Massimo Mattone.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
digital health
E
eHealth

Articolo 1 di 4