Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Gruppo Samo

Gruppo Samo

L’integrazione dei processi porta vantaggi nell’amministrazione, nella gestione del portafoglio prodotti, nel magazzino e nell’area delle vendite

01 Lug 2009

Per ottenere una maggiore integrazione dei processi aziendali,
che coinvolgono anche le numerose filiali estere, il Gruppo Samo,
azienda veneta che produce e distribuisce prodotti per
l’arredo-bagno, ha deciso di implementare un nuovo
gestionale, prima in Italia e successivamente anche nelle sedi
europee. I cambiamenti più significativi si sono registrati
nell’amministrazione e contabilità, nella gestione del
portafoglio prodotti e del magazzino e, infine, nell’area
vendite.

Il Gruppo Samo ha un fatturato di 60 milioni di euro, occupa 230
dipendenti diretti e gestisce direttamente il design e
l’assemblaggio dei circa 1000 prodotti, il cui ciclo
produttivo viene interamente eseguito in Italia. Il nuovo ERP,
Sap R3, consente di monitorare nel dettaglio l’attività di
ciascuna filiale del Gruppo e del processo di produzione: rende
disponibili in modo automatico e centralizzato i dati relativi
all’attività commerciale delle diverse sedi e consente il
controllo dei costi di produzione – basato
sull’Activity Based Costing – con l’obiettivo
di valutare l’allocazione della manodopera sulle diverse
commesse in lavorazione. Per quanto riguarda l’area
Vendite, gli agenti utilizzano un computer portatile per la
preparazione degli ordini e per visionare report riguardanti
l’andamento delle vendite. Attraverso un portale Web
possono inserire direttamente le richieste d’ordine e
verificare le disponibilità dei prodotti in ciascun magazzino
del Gruppo, anche presso le sedi estere.

L’allocazione dei costi di produzione e manodopera ha
permesso di calcolare in modo preciso il costo industriale dei
prodotti e definire i prezzi in modo opportuno in funzione della
specifica commessa. A partire dall’analisi dei costi di
produzione è ora possibile calcolare la redditività delle
diverse linee di prodotto. Per quanto riguarda l’Ufficio
Tecnico, ora la documentazione di progetto è condivisa con gli
altri reparti aziendali, permettendo una migliore collaborazione
e chiarezza relativa alle specifiche di ciascuna versione degli
oltre 1000 prodotti a catalogo, senza la necessità di stampare
molti fogli per recuperare i dati di prodotto.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
erp

Articolo 1 di 5