Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Granarolo

Granarolo

Fatture elettroniche a norma di legge con clienti e fornitori, archiviazione sostitutiva e integrazione con le banche per la gestione di insoluti e pagamenti

01 Giu 2009

Granarolo, attiva sin dagli anni 60 nella produzione e nella
distribuzione di prodotti lattiero-caseari, impiega oggi circa
2.200 dipendenti e gestisce marchi noti quali Yomo e
Pettinicchio, con un fatturato annuo di circa 850 milioni di
euro. I fornitori di Granarolo sono, oltre a quelli di servizi
generali e beni indiretti, essenzialmente fornitori di latte,
derivati del latte e di macchine per la produzione. Il mercato di
sbocco di Granarolo è costituito essenzialmente dalla Grande
Distribuzione (GDO), dalla Distribuzione Organizzata e dal normal
trade. Circa il 45 % del fatturato viene originato dalla Grande
Distribuzione.

Le fatture attive, emesse con cadenza settimanale o quindicinale,
vengono inviate ai clienti utilizzando un servizio di
postalizzazione oppure inoltrate via Web EDI (utilizzando lo
standard Euritmo) ai clienti che ne fanno richiesta.
L’azienda dispone inoltre di un portale Web cui possono
accedere i clienti per visualizzare o scaricare l’immagine
della fattura. Il 5% dei clienti fa riferimento al portale,
mentre tutti i clienti della GDO (cui corrisponde il 35% delle
fatture attive) ricevono i flussi di fatturazione via Web EDI. Il
portale è stato realizzato da un service provider che per conto
dell’azienda provvede alla digitalizzazione e alla
archiviazione elettronica delle fatture attive e passive, nonché
alla conservazione delle copie cartacee. Nel corso del 2007
Granarolo ha implementato la conservazione sostitutiva delle
schede clienti e dei registri IVA, mentre nel 2008 è stato dato
avvio anche alla conservazione a norma delle fatture. Il sistema
è stato realizzato internamente all’azienda ed è
utilizzato dal personale amministrativo. Per l’integrazione
con il mondo bancario, infine, Granarolo utilizza un programma di
tesoreria, integrato nel sistema gestionale aziendale, che
utilizzando nativamente il formato di comunicazione standard
definito a livello interbancario, consente la ricezione
automatica e la relativa elaborazione delle informazioni sugli
insoluti e sullo stato dei pagamenti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
gdo

Articolo 1 di 5